cerca

Vercelli - talenti musicali

Concorso Ducale.LAb: pubblicato il bando 2022

Iscrizioni fino al 14 maggio, il 23 le audizioni al Civico

Ducale.LAb premiazione

Un momento della consegna delle borse di studio intitolate a Maria Cerruti Vercellotti in una passata edizione

In linea con il motto del XXIV Viotti Festival di Vercelli (del cui cartellone fa parte integrante), ovvero Ritorno al presente, prende il via l'VIII edizione del Concorso Ducale.LAb, dedicato ai giovani solisti più talentuosi e promettenti. Ed è un “ritorno al presente” in grande stile, che mette, come da sempre è precisa volontà della Camerata Ducale, le nuove generazioni al centro di progetti articolati, seri e ambiziosi.

"Nella speranza che chiusure forzate e capienze ridotte diventino poco a poco solo un brutto ricordo, la musica può e deve giocare un ruolo importante per riaprire una porta sul futuro - sottolineano dalla Camerata Ducale - Tanto più se, come il Ducale.LAb, è una musica a misura di giovani. Ovvero pensata, organizzata e realizzata per premiare il talento di chi affaccia proprio ora sul grande ma difficile mondo della classica. La formula di questo Concorso, che ormai rappresenta una delle “vetrine” più importanti per i nuovi talenti, sarà quella già collaudata nelle scorse edizioni".

Il bando, pubblicato proprio in questi giorni, è rivolto ai diplomati presso i Conservatori del Piemonte che abbiano un'età inferiore ai 32 anni. Chi abbia questi requisiti può registrarsi direttamente, entro e non oltre la mezzanotte del 14 maggio 2022, attraverso il sito www.viottifestival.it, senza pagare alcuna tassa di iscrizione.

Possono partecipare sia strumentisti (solisti o in ensemble) che cantanti. La domanda di partecipazione e il regolamento completo sono naturalmente disponibili sul sito. Le audizioni dei concorrenti si svolgeranno al Teatro Civico di Vercelli il 23 maggio, e il giorno successivo verranno annunciati i nomi dei quattro vincitori. Come nelle scorse edizioni, la giuria sarà composta da figure d'eccellenza del mondo musicale: parliamo di Guido Rimonda (direttore musicale e solista residente del Viotti Festival), Maria Luisa Pacciani (già direttore del Conservatorio Verdi di Torino), Simone Soldati (pianista e direttore artistico di Lucca Classica) e Stefano Giacomelli (direttore dell'Accademia Perosi di Biella).

I premi, come sempre, sono quanto mai interessanti. Consistono infatti in quattro concerti, naturalmente retribuiti, che si terranno in un luogo storico di Vercelli, ovvero nello splendido chiostro del Museo Leone, nei venerdì del prossimo mese di giugno. A questi va aggiunto un concerto, sempre retribuito, che vedrà protagonisti i giovanissimi musicisti selezionati della Scuola musicale Vallotti di Vercelli, ossia il clarinettista Francesco Deangelis e il violoncellista Giovanni
Gallone.

Inoltre, verranno assegnati anche il Premio Maria Cerruti Vercellotti donato dalla famiglia Vercellotti (1000 euro sia al miglior solista che al miglior ensemble) e il Premio speciale del pubblico: sul sito www.viottifestival.it gli spettatori potranno votare il concorrente che avrà suscitato più emozioni e simpatia, al quale verrà assegnata una carta Feltrinelli da 500 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500