cerca

Rotary distretto 2031

Missione Ucraina compiuta, salvate 12 vite umane

I cinque volontari sono tornati lunedì 14 marzo

Sono arrivati lunedì notte (14 marzo) al Centro Fenoglio di  Settimo Torinese da dove erano partiti sabato mattina  con un pullman stracolmo di beni di prima necessità e medicinali, raccolti grazie alla straordinaria generosità dei tanti Club (fra i quali quello di Vercelli) che compongono il Rotary Distretto 2031.

Sono tornati dalla missione “RotarytoRotary” con 12 profughi ucraini caricati al centro di accoglienza di Przemysl, Polonia, a una manciata di km dal confine con l’Ucraina.

Loro sono i cinque straordinari volontari rotariani piemontesi, tra i quali Milly Cometti (Rotary Viverone Lago) e Donatella Cosentino (Rotary Gattinara) due nomi molto conosciuti nel vercellese. Oltre a loro Carmelo Velardo e Luca Rivoira del Rotary Club Settimo Torinese e Silvia Gambotto, medico pediatra del Rotary Club Cuorgnè.

Stanchi, provati, emozionati ma soprattutto con un carico di esperienze che li ha coinvolti dal primo all’ultimo.

Emozioni indelebili e certamente contrastanti che oscillano tra il dolore e la gioia per aver salvato vite umane, anche se avrebbero voluto portarne con loro molte di più.

Ma “solo” in 12  domenica scorsa  avevano fatto specifica richiesta di venire nel Nord Italia, in attesa di un passaggio, come alla fermata degli autobus.

Con la differenza  che questo specifico autobus li ha portati via dall’orrore, dalle macerie delle loro case, dai bombardamenti incessanti che si sentivano distintamente anche dal centro di accoglienza di Przemysl, da morte e disperazione.

Superato il periodo di quarantena presso un centro di accoglienza, alcuni di loro hanno già una destinazione certa e una famiglia con la quale ricongiungersi. Gli altri verranno affidati alle famiglie (tantissime) che si sono accreditate con la Regione Piemonte.

Dal Distretto 2031 assicurano  che sono in costante contatto con la Prefettura per gestire l’accoglienza nel migliore dei modi, attraverso i canali preposti.

Fondamentale per la riuscita della missione il contatto diretto e la straordinaria collaborazione dei Rotary di Jaroslaw, di  Ternopil e di Katowice.

"Questa è una catena rotariana importante – afferma giustamente con orgoglio il team – e in ciò il Rotary si contraddistingue come organizzazione a 360°, in grado di collaborare a livello internazionale per salvare vite umane. Ed è il messaggio più forte che possiamo dare per dimostrare cosa significhi “essere rotariani”".

*Immagini e video prodotti da Agenzia di comunicazione BBS per Rotary Distretto 2031.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500