cerca

Assessorato alla Sanità

Piemonte: liberalizzati i punti prelievo privati

Ammesso anche l'utilizzo di mezzi mobili

Prelievo di sangue

Su proposta dell’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi, il Consiglio regionale ha approvato l’emendamento alla legge di riordino dell’ordinamento regionale che elimina il vincolo di due soli punti prelievo per i laboratori privati di analisi mediche a scopo di accertamento diagnostico, compresi quelli delle Case di cura private aperti ai non ricoverati.

Una necessità di liberalizzazione dell’iniziativa privata, come osserva l’assessore, resa più che mai opportuna dalle pressanti esigenze di maggior diffusione delle prestazioni diagnostiche sul territorio emerse durante la pandemia. "Stante l’evoluzione tecnologica e strumentale del settore, viene ammesso anche l’utilizzo di mezzi mobili per i prelievi delle analisi di laboratorio e vengono chiarite nel dettaglio le specifiche competenze degli organismi delle Aziende sanitarie nell’accertamento delle violazioni, nonché nell’irrogazione delle sanzioni amministrative pecuniarie", spiegano dalla Regione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500