" />

cerca

Il progetto

Nasce la Strada del vino GranMonferrato

Strumento turistico nato dall'unione di Acqui Terme, Casale e Ovada,

Vigna

Vigna ad Olivola (foto Alessandro Sgarito)

È stato presentato ufficialmente ad Acqui Terme il progetto per realizzare la Strada del Vino GranMonferrato, un itinerario composto da una eterogeneità paesaggistica e da un numero considerevole di Comuni, che la rende la più ampia strada del vino italiana.

Vigna Maccario

L’iniziativa nasce dalla volontà progettuale dei Comuni di Acqui Terme, Casale Monferrato e Ovada, in collaborazione con la Camera di Commercio Alessandria-Asti, per realizzare uno strumento attraverso il quale i territori a vocazione vinicola e le relative produzioni possano essere presentati sotto forma di offerta turistica. La Strada del Vino GranMonferrato toccherà diverse aree: l’acquese, il casalese e l’ovadese, lungo un itinerario di 670 km che collega 109 comunitoccando oltre 20 varietà di vini tra Docg e Doc. Un territorio ricco di eccellenze enologiche, specialità gastronomiche, attrattive naturalistiche, culturali e storiche particolarmente significative, alle quali si aggiunge un’ampia offerta turistica. La Strada del Vino GranMonferrato è suddivisa in quattro grandi sezioni: la strada del Grignolino (da Casale Monferrato a Cuccaro Monferrato), la strada dei Fiumi del Vino (da Fubine a Sezzadio), la strada degli Aromatici (da Castelnuovo Bormida a Morbello), la strada del Dolcetto (da Cassinelle a Bosio). A questa grande varietà di elementi si affianca un’ampia scelta di prodotti enogastronomici. Sarà possibile, attraversando questo itinerario, degustare oltre 20 varietà di vini d’eccellenza, che caratterizzano territori dotati di una solida tradizione gastronomica.

Vigna Maccario

"In merito al principio della Regione Piemonte di creare sempre di più sinergia tra i vari territori – afferma l’assessore regionale dell’Agricoltura, Marco Protopapa –, sono lieto che tre grandi realtà rappresentative del nostro Monferrato, Acqui, Ovada, Casale abbiano unito le energie per collaborare ad un progetto di valorizzazione di un unico territorio, che si caratterizza per i grandi vini di qualità ma anche per l’ampia offerta gastronomica, culturale, turistica e paesaggistica. Sarà la prima nuova strada del vino costituita con la nuova normativa regionale che andrà ad aggiungersi alle cinque strade del vino e del cibo oggi riconosciute. La Regione infatti ha dato vita al nuovo regolamento delle Enoteche e delle Strade del Vino per mettere a sistema le diverse realtà presenti nel GranMonferrato attraverso una programmazione plenaria delle attività di promozione. Buon lavoro ai soggetti protagonisti che hanno scelto di partecipare a questo progetto, i produttori vitivinicoli, le aziende agricole, enti istituzionali e di promozione turistica sportiva".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500