" />

cerca

L'accordo

Sono già 300 i piemontesi prenotati per le vaccinazioni in Liguria

Il pre report del Ministero della Salute-Iss rileva la riduzione dei nuovi casi

Piemonte Liguria

L'accordo tra i presidenti Cirio e Toti

Da ieri, giovedì 1° luglio, sulle piattaforme per la gestione dei vaccini di Liguria e Piemonte, i cittadini delle due regioni che trascorrono almeno 14 giorni di vacanza sui reciproci territori possono richiedere la somministrazione della seconda dose nel luogo in cui si trovano in villeggiatura.

Ad oggi si sono prenotati 300 piemontesi per farsi vaccinare in Liguria e 61 liguri per farsi vaccinare in Piemonte. “Siamo contenti dell’ottimo riscontro registrato già in questa prima giornata di avvio del nostro progetto di reciprocità per la somministrazione dei richiami ai turisti piemontesi e liguri che si trovano in vacanza nei rispettivi territori - sottolineano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi - È la prova dell’utilità di questa iniziativa che ha l’obiettivo di portare il vaccino il più possibile vicino alle persone, agevolando ogni situazione possa garantire il completamento della copertura vaccinale”. Storicamente nei mesi di luglio e agosto sono 50 mila i liguri che vengono in vacanza in Piemonte e 250 mila i piemontesi che vanno in ferie in Liguria. Le informazioni con le modalità per accedere al servizio sono online su www.regione.liguria.it e www.regione.piemonte.it

Domani alle 9 si apriranno su www.ilPiemontetivaccina.it le prenotazioni per l’Open Day di Banca d’Alba in programma il 3 luglio all’hub vaccinale di Gallo Grinzane (Piazza della Chiesa, 2, Alba). L’evento è riservato ai giovani tra i 18 e i 30 anni (maggiorenni alla data del 2/7/2021 e nati fino a 31/12/1992) senza fragilità, con domicilio sanitario in Piemonte illimitato o temporaneo, che non hanno un appuntamento prima del 12 luglio e non hanno ancora ricevuto la prima dose. Il vaccino somministrato sarà Pfizer.

Secondo il pre-report di monitoraggio del Ministero della Salute-Iss, nella settimana 21-27 giugno in Piemonte si riduce l’incidenza dei nuovi casi di oltre il 43%, in maggior misura rispetto alla settimana precedente. L’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi, pari a 0.56, resta costante. La percentuale di positività dei tamponi cala ulteriormente passando da 0.5% a 0.3%. Ancora ridotti i tassi di occupazione dei posti letto ordinari (dal 4% al 3%) e in terapia intensiva (dal 4% al 2%). Calano i focolai attivi, i nuovi e il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500