cerca

L'andamento

Il Covid rallenta ovunque: in Piemonte -18% di casi in sette giorni

Calano anche ricoveri e decessi

Indice Rt

Ulteriore frenata dell'epidemia Covid in Italia. Negli ultimi sette giorni, infatti, i nuovi casi sono calati in media del 19%: si è passati da 82.112 contagiati a 66.478. I dati sono praticamente gli stessi di metà ottobre, quando però i numeri erano in crescita con l'inizio della seconda ondata. Dopo due settimane dalle riaperture, quindi, ad ora, la curva non ha avuto alcun rialzo e la situazione è in miglioramento, ma bisognerà attendere i prossimi giorni per capire realmente l'andamento vero e proprio dell'epidemia

Tutte le regioni riscontrano una diminuzione dei contagi, alcune anche in maniera significativa: le migliori sono la Sardegna (-38%), la Valle d'Aosta (-36%) e la Liguria (-30%). Inferiore il rallentamento del Piemonte che segna un -18,2% da 6.126 a 5.008 nuovi casi. Netto miglioramento anche per quanto riguarda l'incidenza settimanale, cioè il numero dei casi per 100 mila abitanti, nell'ultima settimana sono sette tra Regioni e Province ad essere la soglia dei 100: Bolzano, Trento, Sardegna, Abruzzo, Friuli, Umbria e Molise. Lieve calo anche per il Piemonte che segna un'incidenza di 137 casi. Tutte le regioni sono quindi distanti dalla soglia di 250 contagi ogni 100.000 abitanti che portano automaticamente il territorio in zona rossa, mentre alcuni sono vicini a 50, che significa zona bianca e quindi ripartenza pressoché totale: servirà ancora qualche giorno per capire se qualche regione potrà fare il balzo nella fascia a minimo rischio.

Anche i ricoveri, e questo è il dato più importante, continuano a scendere in modo rilevante. Ieri, domenica 9 maggio, nei reparti ordinari e nelle terapie intensive Covid erano assistiti 17.612 malati contro i 20.869 di domenica scorsa. I letti occupati in meno sono 3.257, che significa una riduzione del 15,6%. La settimana scorsa il calo era stato più contenuto (-11,2%) e quella prima comunque inferiore (-12,7%). Si tratta di un segnale molto positivo, era dal 25 ottobre (quando i ricoveri erano 13mila) che non si scendeva più in basso di così. In terapia intensiva ieri c'erano 2.192 pazienti Covid contro i 2.524 della precedente. In questo caso i letti liberati per altri malati sono 332, cioè il 13,1% in meno (la settimana scorsa la riduzione era stata dell'11,8%). Anche il Piemonte ha visto uno "sfollamento" dei propri reparti: in terapia intensiva i posti occupati sono 159, vicino al 25%, mentre i ricoverati sono 1680, circa il 30% dei letti a disposizione, ampiamente sotto il 40% considerata come soglia di rischio.

In diminuzione anche i decessi a livello nazionale: nella settimana hanno perso la vita per il Covid 1.656 persone. Ancora una volta il dato è in discesa, visto che nei sette giorni precedente era 1.939. Se si risale nel tempo, erano almeno tre mesi che non si vedevano numeri così bassi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500