cerca

Il monitoraggio

Il Piemonte rimane in arancione ma ha numeri da giallo

Per ora il passaggio di zona non è previsto, ma buone notizie per il 26 aprile

Assembramento

Il Piemonte rimane in zona arancione. Questa la conferma, praticamente scontata da inizio settimana, del monitoraggio della Cabina di regia. I dati della regione sono in netta discesa rispetto a 15 giorni fa e, ad ora, avrebbe parametri da zona gialla, ma il decreto attualmente in vigore non permette il cambio di fascia. La situazione attuale fa ben sperare però per il 26 aprile, data cerchiata in rosso per la riapertura delle attività, come confermato dalla Cabina di regia (leggi qui). Pronosticando un ulteriore miglioramento della situazione epidemiologica in Piemonte nei prossimi giorni è concretamente plausibile che anche la regione possa poter ripartire da quella data, senza dover aspettare i primi giorni di maggio.

L'indice Rt è sceso ulteriormente rispetto alla settimana scorsa (da 0,88 a 0,76). Abbassata anche l'incidenza: la media dei contagi ogni 100.000 abitanti è di 201, molto distante dalla soglia di rischio fissata a 250. Buone notizie stanno giungendo anche dagli ospedali dove sia le terapie intensive che i ricoveri sono diminuiti sensibilmente. Dopo un mese di zona rossa il Piemonte sta finalmente vedendo la luce in fondo al tunnel e la ripartenza è sempre più vicina

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500