cerca

Il monitoraggio

Il Piemonte rosso almeno fino a Pasqua

Rt sempre alto e contagi elevati

Piemonte zona rossa

Il Piemonte rimarrà in zona rossa almeno fino a Pasqua. È questo lo scenario previsto per il territorio dopo il monitoraggio che verrà reso noto oggi pomeriggio, venerdì 19 marzo, dal ministero della Salute. "Continuiamo ad avere numeri, anche in questa settimana, da fascia rossa piena - ha commentato ieri il presidente della Commissione regionale Sanità Alessandro Stecco - L'Rt potrebbe avere avuto anche una piccola regressione, ma rimane comunque alto. I contagi giornalieri sono stati in media più di 2.000 e il numero dei posti occupati in terapia intensiva è oltre il 50%. Non si può quindi prevedere il passaggio in arancione in breve termine".

Il Piemonte è entrato nella fascia considerata a massimo rischio lunedì 15 marzo, dopo il monitoraggio dello scorso venerdì, avendo un’incidenza settimanale superiore ai 250 casi per 100 mila abitanti. I numeri della settimana sono ancora da zona rossa e quindi, con i dati del monitoraggio che, ricordiamo, si riferiscono alla settimana precedente e non a quella appena trascorsa, anche nel prossimo controllo la regione rimarrà comunque nella zona di massima allerta. La data chiave è quindi quella del 26 marzo, ma le probabilità che ci possa essere un'inversione di tendenza è pressoché nulla. È presto fatto, quindi, il calcolo che almeno fino all'inizio di aprile per il Piemonte non cambierà praticamente nulla, anche perché per le feste di Pasqua (il 3,4 e 5 aprile) il Governo ha disposto la zona rossa su tutto il territorio italiano: la speranza, al momento, è che le misure si allentino dopo le feste di pasquali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500