cerca

Il punto

"Entro fine marzo si arriverà a 20.000 vaccinazioni al giorno"

Illustrato il piano vaccinale del Piemonte: in arrivo 470.000 dosi

Alberto Cirio

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio

Entro il 15 aprile tutti gli over 80, i docenti e il personale scolastico avranno ricevuto la prima dose di vaccino. Lo comunica la Regione Piemonte nella presentazione del piano vaccinale esposto oggi pomeriggio, venerdì 19 marzo, dal presidente della Regione Piemonte nella conferenza stampa tenutasi nel Palazzo della Regione. Il governatore ha anche aggiunto che il 29 marzo inizieranno le somministrazioni della prima dose agli over 70 che si effettueranno dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori di medicina di gruppo e nei centri vaccinali delle Asl.

I vaccini somministrati finora in Piemonte sono 618.207 (di cui 423.575 hanno ricevuto la prima dose e 194.632 anche la seconda), pari all'80,7% delle dosi consegnate (691.200). La popolazione vaccinata è ora il 4,34%, superiore alla media nazionale che è il 3,73%. Ma è dalla prossima settimana che il piano vaccinale cambierà marcia: entro fine marzo, infatti, la media giornaliera di vaccinazioni raggiungerà quota 20.000 nei 136 centri pubblici già attivi e nei 24 privati in fase di attivazione. Il Piemonte si trova al quinto posto per territori con la maggior percentuale di vaccinazione: meglio hanno fatto Valle d'Aosta (86,6%), provincia di Bolzano (85,6%), Puglia (82,1%) e Campania (81,8%). Oltre ai 150.000 individui del personale deli sistema sanitario (che hanno già ricevuto la seconda dose), il vaccino è stato somministrato a 30.000 ospiti delle rsa, 18.000 tra forze armate e forze dell'ordine, 197.319 over 80 e 51.122 docenti e personale scolastico. Entro lunedì 22 marzo a tutti gli over 80 che non hanno ancora ricevuto l'iniezione verrà inviato un messaggio con data e ora della convocazione per la somministrazione del primo vaccino. Coloro che non hanno ancora aderito, e così varrà anche per il personale scolastico, potranno farlo attraverso il portale www.ilpiemontetivaccina.it.

Per quanto riguarda le pre-adesioni di persone estremamente vulnerabili e disabili gravi, l'iter verrà effettuato sull'apposita piattaforma direttamente dal medico di famiglia. La convocazione arriverà per lettera o sms e la vaccinazione avverrà nel più vicino dei 130 punti vaccinali del Piemonte.

I vaccini disponibili in giacenza sono quasi 150.000 (di cui 104.000 AstraZeneca, 16.500 Moderna e 28.000 Pfizer). Entro il 5 aprile verranno consegnate alla Regione quasi 470.000 dosi che permetteranno di accelerare il piano vaccinale. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500