cerca

Sostenibilità ambientale

Trino: mille alberi nelle aree protette del Po piemontese

E’ l’iniziativa portata avanti da Terna per ridurre le emissioni di Co2

Alberi Trino aree protette Po Piemontese

Mille alberi nelle aree protette del Po piemontese nel territorio di Trino. E’ l’iniziativa portata avanti da Terna per ridurre le proprie emissioni di Co2 di circa il 30 per cento entro il 2030 rispetto ai livelli del 2019.

La società della rete elettrica nazionale, in collaborazione con AzzeroCO2, ha concluso la messa a dimora di mille alberi all’interno delle aree protette del Po piemontese nel Comune di Trino. L’intervento di forestazione permetterà di ripristinare la biodiversità dell’area, impoverita dai molti interventi antropici di trasformazione dell'ambiente naturale e dalla presenza di specie vegetali infestanti contribuendo, al tempo stesso, a ridurre il rischio idrogeologico con la stabilizzazione e il consolidamento del terreno. Si tratta di un progetto dall’elevato beneficio ambientale ed ecosistemico per le aree protette del Po piemontese che vedranno incrementare il loro patrimonio naturale. Le piante scelte appartengono a specie arboree autoctone adatte alle condizioni climatiche del territorio, tra cui olmi ciliati, aceri campestri, frassini maggiori e carpini bianchi. L’area, di rilevante interesse naturalistico, ospita inoltre molte specie di uccelli, tra cui colonie di aironi cenerini, nitticore e garzette.

L’iniziativa di Terna rientra nell’ambito della campagna di forestazione “Mosaico Verde”, ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, a cui Terna ha aderito per rafforzare il proprio impegno per la conservazione e la valorizzazione dei territori. In coerenza con la strategia aziendale, volta a coniugare investimenti e sostenibilità come volano di crescita e creazione di valore, la società guidata da Stefano Donnarumma si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di CO2 di circa il 30 per cento entro il 2030 rispetto ai livelli del 2019. Il piano di riduzione della CO2 consentirà di evitare il rilascio nell’atmosfera di circa 460.000 tonnellate annue di anidride carbonica equivalente.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500