cerca

Anpi

Trino: oltre 50 persone per la "pastasciutta antifascista"

L'iniziativa si è svolta alla Cascina Guglielmina

Trino pastasciutta antifascista

Oltre cinquanta persone hanno partecipato alla “Pastasciutta antifascista” organizzata dalla sezione trinese dell’Anpi domenica scorsa alla cascina Guglielmina.

L’evento vuole ricordare il 25 luglio 1943, giorno della caduta di Mussolini, in cui la famiglia Cervi offrì alla popolazione del paesino emiliano la pastasciutta per festeggiare. Purtroppo la guerra e il fascismo non finirono e i sette figli Cervi furono uccisi dai nazifascisti. Il presidente dell'Anpi, Pier Franco Irico, presentando la ricorrenza, ha sottolineato il programma dell'associazione nel corso dell'anno in specie nei confronti delle scuole trinesi e ha brevemente illustrato ciò che l'Anpi intende fare per il futuro: iniziative pubbliche con conferenze di carattere storico e presentazione di pubblicazioni sulla storia di Trino.

Dal punto di vista culinario, il pranzo è stato preparato dallo chef Domenico in collaborazione con la moglie, per una giornata gradita a tutti fra tante discussioni e allegria. Apprezzate le "brigne" provenienti dall'orto del compianto Irico, detto Dedi, notissimo in città. Tutti si sono dati appuntamento per il prossimo anno.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500