cerca

edizione 2022

Pistono: "Santhià senza Carnevale non può stare"

Il bilancio del presidente della Pro Loco in merito alla manifestazione estiva

Pistono: "Santhià senza Carnevale non può stare"

"Una cosa è certa: Santhià senza carnevale non può stare. Trapelava, durante questi giorni, la voglia di carnevale e di divertimento. La partecipazione è stata massiccia: sia i carristi sia i gruppi mascherati avevano bisogno di tornare a lavorare per le loro creazioni carnevalesche, anche per evitare difficoltà legate al mantenimento della squadra e al sostenimento delle spese fisse di gestione": sono queste le parole di Fabrizio Pistono, presidente dell’Antica Società Fagiuolesca. E’ terminata, martedì 21 giugno, l’edizione estiva del Carnevale Storico di Santhià, legata all’iniziativa “Fuori i fusti, by Bolle di Malto”. "Le giornate hanno funzionato molto bene – riprende Pistono – il Giòbia Gras + 1 ha visto la piazza trasformarsi in un grande ristorante gestito dalle 20 postazioni delle compagnie carnevalesche che hanno offerto a tutti i convenuti le loro specialità culinarie".

Grande la partecipazione alle sfilate, in particolare a quella di sabato 18 giugno: "Molte le persone che sono venute a vedere le due sfilate – prosegue Pistono – un grande encomio a tutti i carristi, i gruppi mascherati e gli sfilanti per aver sfidato il grande caldo. Domenica grande partecipazione di maschere piemontesi per il raduno delle maschere storiche. Martedì sera abbiamo bruciato il babaciu, che simboleggiava il Covid-19, come speranza di lasciarci questo brutto periodo alle spalle. Siamo soddisfatti, quindi, per questa manifestazione e, ora, non ci resta che sperare di poter tornare alle nostre care e vecchie tradizioni carnevalesche, augurandoci che il carnevale estivo sia una tantum. Non nego che abbiamo però pensato di rimodulare questa festa per festeggiare San Luigi".

I veri protagonisti del Carnevale sono però le maschere Stevulin e Majutin, Dario Callegari e Susanna Gallo: "Vorrei fare un pubblico e grande plauso – conclude Pistono – alle nostre maschere, Dario e Susanna, sono stati fantastici nonostante abbiano vissuto la festa durante questi tre anni di pandemia. Nel 2020 hanno visto interrompersi il loro sogno ma non si sono mai persi d’animo e con il sorriso hanno affrontato l’edizione 2021, legata ai soli momenti storici ma senza pubblico, e questa edizione, che ha donato loro la gioia nell'incontrare i bambini, i sorrisi delle persone e l’amicizia. E’ sicuramente stato un grande premio anche per loro. Concludo ringraziando, oltre a tutti i partecipanti, la Famija Santhiateisa e la Compagnia dell’Ottimismo per la collaborazione durante queste giornate e per l’aiuto dato e, non in ultimo, tutta la Direzione del carnevale che ha permesso la realizzazione di questa festa". Appuntamento quindi a febbraio 2023 per la prossima edizione dello Storico Carnevale di Santhià.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500