cerca

Istituto comprensivo di Trino

Dall'incontro col liutaio al girotondo per l'Ucraina

Tra l iniziative anche un'intervista al sindaco Pane

Girotondo per l'Ucraina

Il girotondo per l'Ucraina

Una lezione col liutaio trinese Marco Pasquino, l’impegno per l’Ucraina, l’incontro con il sindaco Daniele Pane. Sono state settimane intense per gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Trino.

Su invito della professoressa di musica Pina Valentino, l’esperto liutaio trinese Marco Pasquino ha incontrato le classi prime della scuola media per una lezione dimostrativa su come si costruiscono gli archetti. Gli alunni hanno seguito con interesse il racconto del musicista che, al termine dell’attività laboratoriale, si è esibito con il suo violoncello nella prima sonata di Bach.

Ucraina mi prendo cura di te”: la scuola materna ha aderito all’iniziativa promossa dall’associazione Korczak che, in occasione della “Festa dei bambini” ha invitato ogni scuola a organizzare un girotondo con tutti i bimbi. L’associazione di volontariato Janus Korczak di Vercelli, celebra annualmente due eventi: il 20 novembre la “Giornata dei Diritti dei bambini” e il 21 marzo la “Festa dei bambini”. Negli ultimi due anni, con la pandemia, non si sono potuti organizzare eventi con i piccoli ed ora è sopraggiunta la guerra in Ucraina che ha colpito migliaia di vittime innocenti tra cui moltissimi bambini. L’Associazione ha invitato tutte le scuole della provincia a trovare un momento di unione tutti insieme sul tema della “Pace” per rinvigorire il senso di condivisione e creare una forte coscienza civile. Così i bambini della materna, con in mano un palloncino giallo o azzurro, sono usciti fuori in giardino e dopo aver rivolto un pensiero ai bambini ucraini, hanno cantato canzoni inerenti la pace, facendo tanti girotondi, per entrare empaticamente in contatto, confluendo in un pensiero di Pace con tutti i bambini.

Nei giorni precedenti, nell’ambito del “Progetto orto” della scuola, i bambini con le loro insegnanti avevano messo a dimora alcune piantine gialle e azzurre, ognuna sul davanzale della propria classe, impegnandosi ad annaffiarle periodicamente con l’intento che, prendendosene cura nel tempo, sarà come dire “Ucraina mi prendo cura di te.”

L’incontro col sindaco Pane: gli alunni di classe quinta delle elementari si sono mostrati particolarmente interessati agli argomenti dedicati all’ecologia, incontrati nel programma scolastico, in particolare a quelli relativi allo sviluppo eco-sostenibile e alla consapevolezza legata al cambiamento climatico. Oltre alla partecipazione alle attività e ai progetti proposti da Legambiente e da Anter, l’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili, si è deciso di aderire, anche quest’anno, con le classi 5^ A e 5^ C, al Progetto PoliCultura del Politecnico di Milano, in particolare accogliendo con entusiasmo la track proposta dalla Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni, in tema di cambiamenti climatici. Si tratta di progettare e sviluppare un digital storytelling sull’argomento proposto da una delle facoltà dell’Università di Milano, coinvolgendo anche personale esterno e famiglie.

Pane ha accolto favorevolmente la proposta dei ragazzi e si è mostrato disponibile a partecipare ad una parte della narrazione multimediale, concedendo un’intervista proprio in merito alle misure adottate dal Comune per limitare i danni dei cambiamenti climatici. Così gli alunni di 5^ C, dotati di videocamera, cavalletto e domande preparate con cura da loro stessi, sono stati accolti al municipio in sala Cavour e il sindaco ha risposto in merito alle misure adottate per il risparmio energetico, per la tutela dell’ambiente e per la riqualificazione delle aree verdi, dando informazioni e anticipazioni relative a piacevoli novità previste per la scuola trinese. Si è parlato del passaggio dalle lampadine alogene a quelle a led per l’illuminazione pubblica, della riduzione della plastica grazie agli erogatori di acqua anche in mensa, delle nuove piantumazioni, in collaborazione con il Bosco della Partecipanza, della costruzione di argini, installazione di idrovore e di tutti gli interventi svolti dopo la seconda alluvione per prevenire future inondazioni, della progettazione di nuove aree verdi. Gli studenti hanno rivolto al sindaco le loro proposte: termostati in ogni classe per regolare la temperatura dei termosifoni e ridurre il consumo energetico; bike sharing per incentivare la popolazione all’uso della bicicletta negli spostamenti nel Comune.

Liutaio Marco Pasquino

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500