cerca

Moncrivello

Volontari puliscono i Sentieri del miele e del mirtillo

Domenica 27 marzo raccolta dei rifiuti abbandonata nei boschi

Sergio Germano e Fulvio Piccinino

Sergio Germano e Fulvio Piccinino, promotori dell'iniziativa

Moncrivello: la prima passeggiata sui Sentieri del miele e del mirtillo si farà con guanti, sacchi e furgoncino al seguito. Raccogliere la spazzatura abbandonata nei boschi è il primo obiettivo del progetto di valorizzazione, che prossimamente vedrà il taglio del nastro dei sentieri recuperati sulla collina. E proprio in vista dell'arrivo di escursionisti e sportivi, i promotori lanciano l'appello a rendere presentabile questa porzione di natura moncrivellese.

L'appuntamento è per domenica 27 marzo alle 9 in largo IV Novembre, all'imbocco della strada per il santuario di Miralta. "Il 26 febbraio scorso abbiamo già fatto una prima raccolta di rifiuti, riempiendo ben otto sacchi - riferiscono gli organizzatori Fulvio Piccinino e Sergio Germano - Ma le quantità ancora da raccogliere sono molte". La spedizione di pulizia seguirà i percorsi rinominati con i colori del miele e dei fiori preferiti dalle api. "Prima di tutto ci concentreremo sul sentiero principale che porta a Miralta, così come il sentiero viola che parte poco più avanti ed il giallo, il cui inizio è dal piazzale dove si trova il santuario» spiegano Piccinino e Germano. La spazzatura sarà caricata sul furgoncino messo a disposizione dal Comune, mentre ai volontari è richiesto di munirsi dell'attrezzatura necessaria: guanti, sacchi spessi, un secchiello per raccogliere i frammenti di vetro ed eventualmente una pala e una forbice "visto che alcuni rifiuti si trovano gettati fra i rovi" precisano i promotori. Ma al di là dell'incuria, nelle ultime settimane il progetto sta riscuotendo anche riscontri positivi.

Ai primi di gennaio i volontari avevano iniziato a posizionare alcuni cartelli che, tramite un Qr code, illustrano curiosità sulle api e sulla flora locale. "Le scansioni con il cellulare hanno già superato quota 400" sottolineano Piccinino e Germano. In parallelo avanza anche l'altro fronte del progetto, che consiste nella messa a dimora di piante (frutti rossi, erbe aromatiche e mellifere) in grado di fornire nutrimento alle api. Da una di queste essenze, la lavanda, è nato il primo prodotto marchiato Sentieri del miele: una saponetta biologica. "Questo vorrebbe essere il primo di una serie di novità che nasceranno dalle aziende moncrivellesi – anticipano gli organizzatori – Lo scopo è finanziare le nostre idee, i cartelli tematici, la pulizia dei sentieri e l'acquisto di sementi per far rifiorire i terreni incolti". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500