cerca

Guerra in Europa

Trino: la Caritas parrocchiale a sostegno del popolo ucraino

Il sindaco: "Gestiremo tutto in modo trasparente"

Solidarietà

E’ possibile effettuare donazioni a sostegno della campagna d’aiuti al popolo ucraino tramite la Caritas parrocchiale di Trino: il codice iban è IT40P0306909606100000131554.

Il sindaco Daniele Pane afferma: "Sugli aiuti per la situazione in Ucraina faremo da coordinamento per tutte le attività, grazie in primis al parroco don Patrizio Maggioni, alla parrocchia, alle associazioni, ai privati cittadini. I versamenti per le donazioni si possono fare sull’iban della Caritas, e i soldi saranno gestiti in modo trasparente e con rendicontazione pubblica. Fondi che saranno utili sia per gli aiuti qui sul posto, sia, a fine guerra, e speriamo che ciò avvenga il prima possibile, per la ricostruzione in Ucraina. E’ già arrivata qualche famiglia a Trino ospitata da privati, mentre Partecipanza dei Boschi e casa di riposo dell’ex Ipab hanno messo a disposizione dei locali, così come tanti cittadini con appartamenti e proprietà. Noi continueremo a lavorare per il coordinamento".

Nel resoconto settimanale il sindaco ha toccato anche altri argomenti, come la campagna vaccinale: "Dopo più di un anno chiude il centro vaccini del mercato coperto e lo ha fatto con le attività delle quarte dosi che sono state somministrate a determinate categorie e soggetti molto vulnerabili. Trino ha fatto la sua parte in una gestione molto delicata, sia all’inizio quando c’erano pochi vaccini, poi quando sono arrivati in massa e quando ci sono state notizie contrastanti. Siamo sempre stati dalla parte di tutti".

Gli appuntamenti: "Sono ripartiti i “Sentieri della conoscenza” con la serata con Beppe Gandolfo, ora il 9 aprile ci sarà un secondo appuntamento, e poi torneranno anche i sentieri della salute. Stiamo infine lavorando alla “Trino sacra” che sarà il primo grande appuntamento dell’anno".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500