cerca

La lettera

Crescentino vicino ai "gemelli" polacchi confinanti con l'Ucraina

Il sindaco Ferrero scrive al collega di Gmina Łososina Dolna

Crescentino lettera

La lettera del sindaco Ferrero ai "gemelli" polacchi

Crescentino vicina agli amici polacchi.

Il sindaco, Vittorio Ferrero, nella giornata di martedì 1 marzo, ha scritto una lettera a Andrzej Romanek, sindaco della città di Gmina Łososina Dolna. Le due città da oltre quindici anni sono legate da un profondo gemellaggio. Nel corso del tempo più volte delegazioni crescentinesi o polacche si sono ospitate nei rispettivi paesi in segno di amicizia. "Łososina Dolna è vicina al confine ucraino e possiamo solo immaginare quanta preoccupazione e paura stiano vivendo in questo momento – ammette Ferrero - Nessuno di noi avrebbe mai pensato che, dopo quasi ottant’anni, l’incubo della guerra avrebbe ancora bussato alle porte dell’Europa". Il primo cittadino ha deciso di mettere nero su bianco la vicinanza della popolazione crescentinese agli amici polacchi. "Vogliamo dire loro grazie per tutta l’assistenza che stanno fornendo ai cittadini ucraini – conclude Ferrero - e offrire loro tutto il nostro aiuto".

Crescentino

Intanto la facciata della scuola elementare si è illuminata di giallo e di blu in segno di vicinanza al popolo ucraino.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500