cerca

Apsp Sant'Antonio Abate

Trino, ex Ipab: sono due le proposte di gestione al vaglio del Cda

Due cooperative del settore hanno inviato le candidature

Casa di riposo Trino

Sono due le proposte di gestione della struttura dell’Azienda pubblica di servizi alla persona “Sant’Antonio Abate” di Trino da parte di due cooperative. Il consiglio d’amministrazione della “Sant’Antonio Abate”, l’ex Ipab, ha emesso un comunicato in merito.

"In riferimento alla nota con la quale Fp-Cgil Vercelli Valsesia e le Rsu dell’Apsp Sant’Antonio Abate di Trino dichiarano di non condividere la privatizzazione dell’ente e di non essere d’accordo sull’affidamento a cooperative della gestione dei servizi, il consiglio di amministrazione precisa quanto segue. Nei mesi scorsi sono arrivate due dettagliate proposte di gestione della struttura da parte di altrettante primarie cooperative del settore socio-assistenziale. Si tratta di progetti alquanto complessi, in corso di valutazione e sui quali si intende chiedere ad esperti del settore una precisa analisi costi/benefici. Solo quando avrà ottenuto questa documentazione, quando sarà nuovamente composto dai cinque consiglieri previsti dallo Statuto e dopo essersi confrontato con le parti sociali cittadine, il Cda assumerà una decisione che avrà sempre come obiettivo la miglior tutela dell’ente, dei suoi ospiti e del suo personale".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500