cerca

videosorveglianza in valsesia

Conclusa la messa in rete delle telecamere a Varallo e Sabbia

Stragiotti: "Sono collegate alle forze dell'ordine"

Conclusa la messa in rete delle telecamere a Varallo e Sabbia

 Conclusa la messa in rete delle telecamere di videosorveglianza a Varallo e dintorni: nell’ultima settimana gli interventi hanno riguardato Sabbia.

“Sono soddisfatto – dichiara Carlo Stragiotti, già sindaco di Sabbia, comune oggi fuso a Varallo – infatti, la complessa morfologia del territorio ha reso complicato collegare le telecamere, presenti dal 2016, alle forze dell’ordine e ciò è stato possibile creando un ponte radio con il traliccio di Massera-Piane di Cervarolo, da me voluto all’epoca in cui ero sindaco, e dove da dicembre è anche attivo un ripetitore”. L’intervento, seguito proprio da Stragiotti per conto della Provincia di Vercelli, permetterà quindi ai vigili urbani del comando di Varallo e alla stazione dei carabinieri di Borgosesia di poter visionare le registrazioni da remoto in caso di necessità.

Intanto sul territorio, con il coordinamento della Provincia, continuano i lavori per la sicurezza dei cittadini attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie per la videosorveglianza: “Le connessioni a banda larga - spiega Stragiotti - permettono di mettere in rete le forze dell’ordine con tutti i punti osservati dagli occhi elettronici".

Nel mese di dicembre gli interventi hanno riguardato i nuovi punti di videosorveglianza al Sacro Monte di Varallo ed alla Casa dell’Acqua.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500