cerca

Conad Nord Ovest

Caresanablot: una panchina rossa contro la violenza sulle donne

Iniziativa in collaborazione col centro Eos del Comune di Vercelli

Panchina rossa Caresanablot

Un momento dell'inaugurazione

Una panchina rossa per sostenere tutte le donne vittime di violenza. In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Conad Nord Ovest ed i suoi soci sul territorio, sostengono il progetto Panchine Rosse, lanciato dagli Stati Generali delle Donne, promuovendo l’installazione di centinaia di panchine rosse. Perché educazione, cultura ed informazione sono la prima forma di prevenzione.

Anche a Caresanablot Conad Nord Ovest ha donato una Panchina rossa, segno tangibile della volontà e dell’impegno a respingere ogni violenza e discriminazione sulle donne. La panchina rossa è stata collocata all’ingresso degli uffici della Cooperativa situati in Via Vecchia per Olcenengo. All’evento inaugurale hanno partecipato le consigliere del comune di Caresanablot Ketty De Angelis e Monica Marinone oltre che Caterina Politi, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Vercelli, a cui appartiene il Centro Antiviolenza Vercellese Eos, la consigliera di amministrazione Conad Nord Ovest del territorio Elisa Rizzola, insieme ad una delegazione del personale di sede.

Caresanablot

Quest’iniziativa si inserisce tra le azioni di prevenzione che il Comune di Vercelli in qualità di titolare del Centro Antiviolenza Vercellese Eos intende promuovere attraverso la campagna di sensibilizzazione “#prendoposizione” rivolta alla cittadinanza sul fenomeno della violenza contro le donne. È importante che ogni cittadino, tutto l’anno e non solo il 25 di novembre, “prenda posizione” contro tale fenomeno che coinvolge l’intera società.

Panchine Rosse è un percorso di sensibilizzazione e di informazione lanciato nel 2016 dagli Stati Generali delle Donne che invita Comuni, associazioni, scuole e le imprese di tutta Italia ad inaugurare le panchine rosse su tutto il territorio italiano come monito contro la violenza sulle donne e in favore di una cultura di parità. Con l’installazione delle panchine rosse, che rappresentano simbolicamente un luogo di incontro, si vuole testimoniare inequivocabilmente la protezione di Conad nei confronti dell’universo femminile, per non far sentire sole le vittime nella lotta contro la violenza e per diffondere consapevolezza su questo preoccupante fenomeno con un segno tangibile di un impegno quotidiano volto ad aiutare le donne a uscire da situazioni di violenza.

I numeri della violenza contro le donne

Dall’inizio della pandemia in Italia si è manifestato un preoccupante aumento degli episodi di violenza sulle donne. Secondo il Ministero della Salute, nel 2020 le chiamate al 1522 sono aumentate del 79,5% rispetto al 2019, sia per telefono, sia via chat (+71%). Il boom di chiamate si è avuto a partire da fine marzo 2020, in piena emergenza Covid-19, con picchi ad aprile (+176,9% rispetto allo stesso mese del 2019) e a maggio (+182,2 rispetto a maggio 2019). Nel 2021, secondo i dati diffusi dal Ministero dell’Interno - Dipartimento di Pubblica sicurezza, in Italia sono state 102 le donne vittime di femminicidio (nel periodo che va dal 1° gennaio – 31 ottobre 2021) di cui 86 uccise in ambito familiare/affettivo; di queste, 59 hanno trovato la morte per mano del partner/ex partner. Complessivamente rispetto allo stesso periodo dello scorso anno emerge un aumento delle vittime di genere femminile che passano da 95 a 102 (+7%) e una crescita dei delitti commessi in ambito familiare/affettivo nei confronti delle donne (+5%) che passano da 82 a 86. Stesso incremento (+5%) si registra per le donne vittime di partner o ex, che passano da 56 a 59.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500