cerca

Il caso

Pezzana: non si placa la polemica per la cittadinanza a Mussolini

Boni, Flaibani e Manfredi in Prefettura a Vercelli

Comune di Pezzana

Il municipio di Pezzana

Non si placa la polemica sulla mancata revoca della cittadinanza onoraria a Mussolini da parte del Comune di Pezzana.

Martedì 16 novembre, Igor Boni (Presidente Radicali Italiani), Roswitha Flaibani (+Europa Vercelli) e Giulio Manfredi (Associazione radicale Adelaide Aglietta) sono stati ricevuti in Prefettura a Vercelli, dal vice prefetto vicario Cristina Lanini e dal vice prefetto con competenza sugli enti locali Anna Laurenza. Motivo dell'incontro è stato il "caso Pezzana", ovvero la deliberazione n. 23 del 30 settembre 2021, con la quale il Consiglio comunale di Pezzana ha, non solo confermato, ma anche rinnovato e fatto propria la precedente deliberazione, con la quale era stata concessa la cittadinanza onoraria a "Sua Eccellenza Benito Mussolini".

«L’incontro in Prefettura è stato interlocutorio, non c’è stato uno sbilanciamento ma hanno ribadito che, con le nuove leggi, non hanno più il controllo sugli atti dei comuni. Di conseguenza non possiedono gli strumenti per intervenire sull’amministrazione comunale di Pezzana», così si è espresso in merito Giulio Manfredi, presidente dell’Associazione radicale Adelaide Aglietta. «Noi richiediamo un ripensamento, una rivalutazione del provvedimento adottato – continua Manfredi – il sindaco, a nostro avviso, poteva percorrere tre strade: accettare o revocare la cittadinanza onoraria; lasciare la situazione come stava, occupandosi di questioni più urgenti, senza toccare la delibera del 1924; invece ha voluto strafare, promuovendo una nuova delibera che fa propria quella del ’24. In essa non è inserita alcuna critica al regime fascista, come se non fossero successi eventi negativi. Noi pensiamo all’anti-fascismo come una questione seria», spiega.

«La delibera di Pezzana è in contrasto con un ordinamento repubblicano. Il Governo centrale potrebbe andare incontro, tramite un provvedimento, revocando complessivamente le cittadinanze onorarie concesse dai Comuni a Mussolini, in passato. Il panorama italiano è molto vario: alcuni Comuni hanno revocato, altri si sono limitati a respingere la proposta di revoca, mentre Pezzana è un fatto unico nel suo genere: il sindaco è come se avesse riscritto in questo momento la delibera, facendola propria, ed è incredibile e per noi inaccettabile». Al termine della conferenza stampa, Boni, Flaibani e Manfredi hanno dichiarato: «Rivolgiamo per l'ennesima volta a tutte le forze politiche vercellesi, ai sindacati, alle associazioni, un forte appello affinché prendano finalmente posizione contro la deliberazione adottata dal Consiglio Comunale di Pezzana».

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500