cerca

Amministrazione comunale

Trino: dal wifi gratuito ai progetti per il borgo di Leri

Parlano il sindaco Pane e l'assessore Mocca

Municipio di Trino

Il palazzo municipale di Trino

L’impiego in lavori di pubblica utilità di chi percepisce il reddito di cittadinanza, dell’accesso pubblico a internet col wifi, le novità su Leri, la situazione del verde pubblico. Il sindaco Daniele Pane e l’assessore Alberto Mocca illustrano i vari argomenti.

L’impiego di chi percepisce il reddito di cittadinanza: "Con il vice sindaco e assessore Elisabetta Borgia abbiamo provveduto all’attivazione dei Puc (Piani utili alla collettività), ovvero progetti che un ente locale può attivare a favore della collettività attivando chi percepisce il reddito di cittadinanza - spiega Pane - C’è stato un incontro risolutore per gli aspetti amministrativo pratici con l’Asl di Alessandria, col distretto sociale guidato dalla dottoressa Avonto, per definire le figure per manutenzione e pulizia di strade ed edifici pubblici, per attività archivistiche comunali e per dar man forte alla polizia municipale all’entrata e uscita delle scuole".

La facilità di accesso a internet: "Grazie al nostro geometra Michele Vitiello e all’ufficio tecnico per aver costruito la domanda di partecipazione al bando ministeriale che ci ha permesso di vincere il finanziamento per “Piazza wifi Italia”, un wifi pubblico sul territorio comunale. E’ gratuito 24 ore al giorno in alcune aree pubbliche (corso Cavour 93, scuole medie, scuole elementari, asilo nido, piazza Comazzi, piazza Ai martiri nei lager-via Gioberti), aree strategiche con antenne di access point, che potremo ampliare nei prossimi mesi. Si tratta di passi avanti verso la smart city e l’innovazione tecnologica".

Pane aggiorna anche sul borgo di Leri: "E’ stata emanata dalla Provincia di Vercelli l’autorizzazione unica ad Agatos Green Power Trino per realizzare il parco fotovoltaico, dopo una lunga procedura tra vari enti, con il nostro Comune che ha sottoscritto un accordo con Agatos e uno con l’Ente Parco del Po, Provincia di Vercelli e Ministero dei Beni Culturali, per le opere compensative ambientali e strutturali, per una serie di investimenti da 810.000 euro che Agatos dovrà realizzare al borgo di Leri. Stiamo così ricucendo il discorso partito con l’amministrazione Ravasenga che aveva acquisito il borgo, proseguito con quella Felisati, che aveva iniziato l’opera di recupero, e ora, dopo un periodo buio e di oblio, si fanno nuovi passi avanti, e si andrà a recuperare casa Cavour, la palazzina degli uffici, il mulino, e ci sarà un alloggio per il custode perché il borgo va sorvegliato. Sempre in tema di borgo di Leri, trasferiremo la statua di Cavour dal museo “Leone” di Vercelli alla sede della Fondazione Cavour a Santena, per poi in futuro ricollocarla al borgo di Leri".

L’assessore Mocca ha proposto gli aggiornamenti legati alle sue deleghe: "Con la gestione del verde pubblico nel 2021 abbiamo effettuato i tagli dell’erba a Trino e Robella, mentre dalla tarda primavera ad oggi stiamo effettuando il diserbo meccanico, con decespugliatori e altre attrezzature, ed ecologico, con una schiuma composta da oli vegetali, specie l’olio di colza, che trattiene il vapore prodotto da una caldaia ad altissima temperatura e che agisce sull’erba essiccandola alla radice. E’ svolta da quando siamo insediati e si fa per eliminare le erbe infestanti e mantenere la nostra città pulita ma in modo “green”, senza prodotti chimici. Sono poi state fatte le bagnature di fiori e piante, e da metà ottobre ci sarà la raccolta delle foglie per mantenere marciapiedi, parchi e camminamenti puliti. Da poco abbiamo fatto un intervento con la macchina tappabuche, già utilizzata in passato, e stiamo preparando una grande progettazione per i prossimi anni per le asfaltature delle nostre strade, dopo aver avuto un quadro più preciso degli interventi svolti e da svolgere da parte di Asm e 2iReteGas, che hanno sì creato disagi alla viabilità, ma che renderanno la città con i sottoservizi sistemati e le vie asfaltate".

Mocca conclude: "C’è infine l’annoso problema di via Gennaro, uno dei punti più bassi di Trino dove quando ci sono le bombe d’acqua abbiamo difficoltà a raccogliere le acque meteoriche. Ad Asm abbiamo affidato la progettazione per portare vie le acque nel modo migliore e dare tranquillità ai cittadini. Entro metà ottobre ci sarà il progetto, nell’anno nuovo la partenza dei lavori e la successiva riasfaltatura della via".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500