cerca

Domenica 19 settembre

"Trino DiVino" abbina commercio, auto d'epoca e cantine monferrine

L'iniziativa organizzata da Aoct

Mattia Tricerri

Mattia Tricerri, presidente di Aoct

Vino monferrino, commercio trinese e auto d’epoca sono il mix studiato per domenica 19 settembre dall’Associazione Operatori Commerciali Trinesi, con Comune di Trino ed Enoteca regionale del Monferrato, per ravvivare l’ultimo fine settimana della stagione estiva.

Domenica dalle ore 11 si terrà infatti in pieno centro cittadino il raduno nazionale dei veicoli storici, che saranno in esposizione per tutta la giornata. Alle 16,30 si svolgerà infine la premiazione in piazza Mazzini con book fotografico dei veicoli storici. Contestualmente per tutta la giornata i negozi resteranno aperti per “Trino DiVino” che permetterà a tutti di degustare, nei negozi che hanno aderito, i migliori vini dell’Enoteca regionale delle cantine del Monferrato. L’appuntamento è dalle 10,30 alle 20 con tredici cantine monferrine. Sarà possibile assaggiare: il grignolino Celio della cantina Canato da Mangiar bene, il barbera del Monferrato Bricco Santa Maria della cantina Casalone da Vestimoda, il grignolino della cantina Nazzari Franco da Big Mat, il freisa Aleramo della cantina Mauro Rei da Sina Magazine, il barbera Dedulà da Sali Luigi Gioielli, il nebbiolo Paulin e lo chardonnay Nanu della cantina Angelini Paolo da La nuova torrefazione e Sweet Vanilla, il grignolino Altromondo della cantina Hic et nunc da Ottica Orlando, il rubino di Cantavenna della cantina Sbarato Tina da Luisa Giocattoli, il dolcetto Casalè della cantina Mauro Rei da Immagine Boutique, il Monvasia della cantina Casalone da Gustisol, il cortese Amor Cortese della cantina Gaudio da Botta Tutto Casa, il grignolino della cantina Dealessi da panetteria Vallo, il barbera Carisa della cantina Cinque Quinti da macelleria Cesare, il rosato Simply Rose della cantina Beccaria da Gd Center, il syrah Xirà della cantina Bes da La boutique del corso, e il chiaretto Cerasus della cantina Della Valle da La casa di Clori.

In piazza Audisio e sotto l’atrio municipale sarà possibile acquistare i gettoni per le degustazioni. A parlare dell’iniziativa è Mattia Tricerri, presidente di Aoct: "L’idea di portare le cantine del Monferrato nei negozi della nostra città per un percorso di degustazioni ci era nata già nel 2019 ma non eravamo riusciti a concretizzarla, poi nel 2020 la pandemia Covid-19 ci ha bloccati e ora finalmente riusciamo a realizzare questo evento grazie alla collaborazione delle cantine del Monferrato presiedute da Franco Angelini. Ogni negozio aderente all’iniziativa avrà un vino diverso da far degustare e nelle due postazioni designate sarà possibile acquistare i gettoni ricevendo un bicchiere da tenere al collo e la piantina che illustra l’abbinamento negozio-cantina-vino. All’assaggio, al cliente sarà consegnato anche un sacchetto di prodotti monferrini, come salame, formaggio e altre cose da sgranocchiare. Insieme al percorso del vino ci sarà per tutta la giornata anche l’esposizione dei veicoli storici che daranno un bel tocco di colore al centro della nostra città".

Tricerri sottolinea: "Per acquistare il bicchiere e i gettoni e di conseguenza accedere alle degustazioni sarà necessario essere in possesso del green pass". Il presidente aggiunge: "Dopo essere finalmente riusciti a mettere in pista questo evento, il passo successivo per il 2022 sarà di ampliarlo trasformandolo in “Riso DiVino” per abbinare vini e risotti, prodotti tipici rispettivamente di Monferrato e vercellese". Un ultimo sguardo Tricerri lo dedica agli aventi appena trascorsi: "Gli eventi per la patronale di San Bartolomeo curati da Aoct hanno avuto un ottimo successo. In piazza Audisio e lungo il corso sono arrivate circa 500 moto il sabato per il motoincontro organizzato insieme a Trino Three Towers e un buon numero anche per la domenica. Siamo più che soddisfatti. Lo scorso fine settimana si è infine svolta la quinta “Festa degli ortolani” al rione Cappelletta e c’è stato il tutto esaurito: ringrazio di cuore la Pro Loco Trino che ha curato in modo meraviglioso il menù".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500