cerca

Moncrivello - Sicurezza

Sette "occhi elettronici" puntati sugli ingressi del paese

Le telecamere saranno collegate con la stazione dei carabinieri

videosorveglianza

Moncrivello: entro fine anno sette nuove telecamere sorveglieranno tutti gli ingressi del paese. Saranno in grado di leggere le targhe e di verificare il rispetto dei vari obblighi di legge, come il pagamento dell'assicurazione. Il progetto definitivo-esecutivo, ultimo passaggio burocratico, è stato approvato. Ora il piano “Moncrivello più sicura” passa alla fase operativa. “In settembre contiamo di affidare l'appalto, poi serviranno due mesi di lavoro” anticipa il sindaco Massimo Pissinis. Il progetto costerà in tutto 50.000 euro, ma 30.000 saranno finanziati dal Ministero dell'Interno grazie a un apposito bando che Moncrivello (unico paese della provincia) si era aggiudicata.

Oltre a identificare i veicoli, gli occhi elettronici “saranno collegati in diretta con la stazione dei carabinieri, che potranno monitorare il transito dei mezzi segnalati” sottolinea il primo cittadino. Questo è uno dei fattori che ha permesso a Moncrivello di aggiudicarsi il cofinanziamento ministeriale: la sua posizione di confine, tra le province di Vercelli e Torino, fa del paese un luogo di passaggio piuttosto battuto dalla microcriminalità. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500