" />

cerca

Alice Castello

Donna di origini cinesi trovata senza vita nel lago di Viverone

La Procura di Biella sta indagando sulla causa della morte

 Donna origini cinesi trovata senza vita nel lago di Viverone

Alice Castello: una donna di 31 anni, origini cinesi, è stata trovata senza vita nelle acque del lago di Viverone, a ridosso di un pontile. Da pochi mesi si era trasferita in paese per raggiungere il fidanzato, che con la famiglia gestisce il bar di piazza Ballario.

In queste ore la Procura di Biella sta indagando per ricostruire le cause della morte. L'ipotesi più accreditata sarebbe il suicidio: la donna potrebbe essersi gettata nel lago deliberatamente, considerando che alcuni suoi effetti personali sono stati trovati su una barca ormeggiata nei pressi. Diversi elementi tuttavia vanno ancora analizzati, in particolare sulle ore precedenti il decesso: la giovane sarebbe infatti scomparsa nella notte, mentre il corpo è stato rinvenuto il mattino successivo.

Quel che è certo è che la morte di Giulia (così era conosciuta in paese) ha suscitato sgomento nella comunità alicese. Nonostante si fosse trasferita da Modena di recente, la donna si stava rapidamente integrando anche grazie alla sua buona conoscenza dell'italiano. Così del resto avevano già fatto il fidanzato Gimmy e i genitori di lui Anna e Luca (anche in questo caso sono i nomi con cui sono stati “ribattezzati” in paese). Insieme rappresentano una delle due famiglie di origine cinese residenti in paese, e insieme gestiscono il locale comunale che si trova a pochi passi dalle scuole elementari.
“Oggi non è un giorno felice per Alice Castello – ha scritto in un messaggio pubblico il sindaco Luigi Bondonno - A nome di tutta la Comunità esprimo le condoglianze alle persone toccate dal dolore. Non siamo chiamati a giudicare, piuttosto, qualora si manifesti la necessità, il nostro impegno sia quello di aiutare chi è coinvolto in questo momento difficile”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500