cerca

Viverone Lago

CON-TATTO, un progetto abilitativo per le persone affette da disturbi dello spettro autistico

Il Distretto 2031 del Rotary, a sostegno dell'iniziativa

Vaticano - Rotary

Il Rotary Club Viverone Lago ha presentato, durante il webinar in interclub del 21 giugno u.s., il progetto CON-TATTO voluto fortemente dal Governatore del Distretto 2031 del Rotary Michelangelo De Biasio, pensato da Carmelo Velardo, responsabile commissione per le disabilità del Rotary International- Distretto 2031 e da Luca Rivoira, della stessa commissione, in collaborazione con l’ASL Città di Torino. Ospiti della serata Roberto Keller, Carmelo Velardo, Luca Rivoira, Rosa Colella coordinati in una tavola rotonda da Milly Cometti. Il progetto durato circa un anno si è concluso con l’arrivo a Roma e l’incontro con il Santo Padre dopo un cammino di 235 km sulla via Francigena. Il gruppo era composto da 12 ragazzi autistici, tra i 18 ed i 35 anni, insieme al dott. Roberto Keller, direttore del centro regionale autismo adulti e direttore scientifico del progetto, a tre operatori professionali Rosa Colella, Caterina Finardi e Carmen Genuario, al preparatore atletico Fabio Ardizzone, quattro soci rotariani volontari Carmelo Velardo, Luca Rivoira, Milly Cometti, Luigi De Concilio, un giornalista Alessandro Bocchi e Gabriele Cannone ed Enrico Campofiorito dell’agenzia di comunicazione BBS. I pellegrini sono partiti da Settimo Torinese il 29 maggio, dopo alcuni mesi di allenamento, per raggiungere Acquapendente, punto di partenza del cammino ufficiale che li ha condotti da Papa Francesco che, davanti alla residenza di Santa Marta, ha accolto con gioia i ragazzi del progetto assolutamente unico nel suo genere. Nel corso della serata sono stati illustrati gli obiettivi del progetto oltre alla progettazione ed all’organizzazione. L’aspetto innovativo del progetto è stato quello di lavorare sulle abilità durante un percorso itinerante che si è sviluppato in otto tappe di circa 20 chilometri ciascuna. Gli obiettivi fondamentali del progetto riguardano principalmente il potenziamento delle abilità adattive, da intendersi come l’insieme di capacità che permettono all’individuo con sindrome di autismo di sviluppare modalità più armoniche di “stare” nel proprio ambiente di vita. Si tratta di operare su capacità che riguardano essenzialmente l’area della cura del sé, l’area della comunicazione, l’area delle relazioni sociali, e più in generale lo sviluppo dell’autodeterminazione, delle competenze e dell’autonomia e l’uso delle risorse della comunità. L’obiettivo di questo progetto è di studiare, in maniera scientifica, un metodo abilitativo per tutte le persone affette da disturbi psichici dello spettro autistico. Al seguito del gruppo anche una troupe cinematografica (Indyca Film), guidata dal regista Gabriele Vacis e dal produttore Michele Fornasero, che realizzerà un documentario. L’attività di sostegno e realizzazione del Progetto CON-TATTO rappresenta una chiara espressione del servizio rotariano del fare, che si prende carico di bisogni presenti nell'ambito sociale e/o socio-sanitario che devono essere fortemente sostenuti. il Presidente del Rotary Club Viverone Lago, Massimo Zappa, ha evidenziato l’impegno del Distretto 2031 e di tutti i soci rotariani che hanno contribuito alla realizzazione del progetto, complimentandosi con i giovani “atleti” e tutto lo staff di supporto, in particolare con il dott. Roberto Keller, manifestando la chiara intenzione di proseguire a sostenere questi progetti abilitativi. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500