cerca

Contagi

Trino si avvicina al traguardo Covid free

Il bilancio del sindaco Pane, mentre prosegue la campagna vaccinale

Daniele Pane

Daniele Pane, sindaco di Trino

Sono 4.183 i trinesi vaccinati con almeno una dose, mentre sono scesi a 4 i positivi al Covid-19. Trino supera così quota 61 per cento di vaccinati e si avvicina ad essere città libera dal Covid-19. Il sindaco Daniele Pane ha fornito l’aggiornamento settimanale sulla campagna vaccinale e sulla situazione dei contagi in città.

"Arrivano buonissime notizie, siamo scesi a 4 positivi e non abbiamo nuovi casi di contagi da 14 giorni. Il focolaio della scuola media si è esaurito. In questa settimana ci avviciniamo ad essere Comune Covid-free".

I dati della campagna vaccinale: "Il 61,24 per cento dei trinesi è vaccinato con almeno una dose, ovvero 4.183 persone, e se togliamo dal conteggio gli under 12, che ad oggi non possono essere vaccinati, la percentuale sale al 66,6 per cento. Per quanto riguarda le seconde dosi, siamo a 2.319 trinesi che hanno completato il ciclo vaccinale, pari al 33,95 per cento, che sale al 36,92 per cento senza gli under 12. Esaminando le fasce per età, oltre gli 80 anni il 90,63 per cento dei trinesi è vaccinato con una dose e l’88,93 per cento con due dosi, mentre tra 70 e 79 anni siamo all’86,63 per cento con una dose e al 72,49 per cento con due dosi. Nella fascia tra 60 e 69 anni abbiamo l’81,67 per cento di vaccinati con la prima dose e il 43,23 per cento con entrambe. Per quanto riguarda le prime dosi, tra 50 e 59 anni siamo al 73,06 per cento di vaccinati, tra 40 e 49 anni al 65,05 per cento, tra 30 e 39 anni al 52,63 per cento, tra 16 e 29 anni al 35,21 per cento".

Il sindaco aggiunge: "Con lo scorso fine settimana siamo arrivati a 8.199 dosi somministrate al centro vaccinale del mercato coperto da inizio campagna, per un totale di 5.694 pazienti. Questa settimana vaccineremo da giovedì 1° luglio a lunedì 5 luglio, aggiungendo così un giorno alla campagna settimanale che passa da quattro a cinque giorni. Ci dedicheremo nuovamente alle prime dosi, con alcuni richiami, e l’aggiunta del lunedì avviene grazie alla preziosissima collaborazione di Auser Trino che con i suoi volontari garantirà un'ulteriore giornata di vaccinazioni. Ringrazio come sempre i nostri medici, gli infermieri e tutto il personale volontario delle associazioni trinesi. Ci avviciniamo ad essere liberi dai contagi da Covid-19 e soprattutto con un altissimo numero di persone vaccinate ed in completa sicurezza. Facendo un raffronto, Trino ha il 61,24 per cento di prime dosi contro il 53,3 per cento di tutta Italia e il 54,83 per cento del Piemonte. Con le secondi dosi a Trino siamo al 33,95 per cento, l’Italia è al 29,5 per cento, il Piemonte al 27,27 per cento".

Di campagna vaccinale, ma non solo, Pane ha parlato col nuovo direttore dell’Asl Alessandria Luigi Vercellino: "Si è insediato al posto del dottor Galante, commissario che ha fatto un lavoro straordinario, rendendo l’Asl una tra le più performanti in Piemonte. Con Vercellino abbiamo concordato l’aggiunta del lunedì per accelerare la campagna vaccinale a Trino e così anticiperemo le prenotazioni di agosto, daremo una mano anche ai comuni a noi vicini che sono un po’ più indietro, e il 1° agosto ultimeremo la campagna vaccinale per le prime dosi, nelle prime due settimane di agosto i richiami, tanto che dal 15 agosto il mercato coperto sarà a disposizione della Pro Loco per la festa patronale. A Vercellino ho chiesto anche un maggiore sforzo di collaborazione, più rapidità nella valutazione geriatrica o nella sua revisione, maggiori convenzionamenti. Per il distretto Asl di via Ortigara come Comune investiremo una buona cifra per il restauro dei locali, ma anche l’Asl dal recovery plan avrà risorse importanti per intervenire, per dare locali dignitosi e quantità di servizi maggiori".

Pane conclude: "Ora si passa alla fascia 12-15 anni per la quale ci sarà l’aiuto del pediatra trinese nel team di vaccinazione, ed inoltre si è aggiunta la farmacia di fronte alla parrocchia, che vaccina circa 12 persone al giorno per sei giorni alla settimana. Da lunedì 28 giugno non c’è più l’obbligo della mascherina all’aperto ma ci sono alcune situazioni in cui è necessario indossarla come in coda anche all’aperto fuori da negozi, banche, poste, oppure al mercato se non c’è la distanza di più di un metro. Va indossata in bar e ristoranti quando ci si alza per pagare o andare alla toilette, sui mezzi pubblici, e anche in casa se c’è gente non vaccinata. Quello di lunedì scorso non è un tana libera tutti, bisogna mantenere alta l’attenzione. E soprattutto iscrivetevi per la vaccinazione".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500