cerca

Parla il sindaco Pane

Trino: oltre il 60% dei residenti ha ricevuto la prima dose di vaccino

Da cinque giorni non si riscontrano più casi di positività

Vaccino anti Covid

Oltre il 60 per cento dei trinesi ha già ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid-19. Positivi in calo, sono 26 questa mattina, vaccinati in aumento, oltre 4.100 i trinesi che hanno ricevuto la prima dose, più di 2.000 quelli che hanno completato l’iter vaccinale con le due dosi. Il sindaco Daniele Pane fa il punto della situazione.

"Con la quattro giorni della campagna vaccinale ultimata domenica pomeriggio abbiamo raggiunto i 4.125 trinesi vaccinati con almeno una dose, pari al 60,39 per cento, che diventa il 65,67 per cento dei trinesi vaccinabili, ovvero escludendo gli under 12 anni - spiega Pane - Sono invece 2.008 i trinesi vaccinati con due dosi, pari al 29,40 per cento dei residenti, cifra che sale al 31,97 per cento di chi può essere vaccinato, ovvero escludendo gli under 12 anni". Tra le fasce d’età, oltre il 90 per cento degli over 80 anni ha ricevuto una dose e più dell’84 per cento ha completato il ciclo vaccinale, come ha fatto più di metà dei trinesi fra 70 e 79 anni dove oltre l’86 per cento ha ricevuto la prima somministrazione. Percentuali alte anche tra 60 e 69 anni, oltre l’81 per cento con una dose e oltre il 35 per cento don due, mentre tra 50 e 59 anni il 72 per cento ha ricevuto una dose e il 21,58 per cento due. Tra 40 e 49 anni più del 63 per cento è vaccinato con una dose, fra 30 e 39 anni oltre il 50 per cento, fra 16 e 29 anni il 33 per cento. Ovviamente sono ancora basse le percentuali della seconda dose in queste tre fasce d’età. Ancora nessun vaccinato fra 12 e 15 anni.

"Fra gli over 80 anni abbiamo 6 persone iscritte alla vaccinazione ma tutti esonerati perché guariti di recente dal Covid-19 -aggiunge il sindaco - Fra 70 e 79 anni abbiamo 13 iscritti, 7 prenotati e 6 esonerati perché guariti da non molto. Fra 60 e 69 anni ci sono 19 iscritti dei quali 8 esonerati per la guarigione recente dal Covid-19, 4 non si sono presentati all’appuntamento, 7 sono prenotati. Fra 50 e 59 anni registriamo 39 iscritti, 7 sono per ora esonerati, 14 non si sono presentati alla vaccinazione, 18 sono prenotati. Nella fascia 40-49 anni ci sono 56 iscritti dei quali 8 esonerati al momento, 15 che non si sono presentati all’appuntamento, 32 prenotati. Nella fascia 30-39 anni contiamo 67 iscritti, 9 non si sono presentati, gli altri sono prenotati. Infine abbiamo 189 iscritti nella fascia fra 16 e 29 anni, un esonerato per Covid recente, 17 non si sono presentati all’appuntamento, gli altri sono prenotati. In totale perciò abbiamo 389 iscritti alla campagna vaccinale, di questi 38 sono esonerati per il momento perché sono guariti in tempi recenti dal Covid-19, mentre 68 persone non si sono presentate alla prima convocazione. Questa settimana avremo poche prime dosi e quasi tutti richiami, le somministrazioni AstraZeneca di aprile, con numeri molto elevati da giovedì a domenica prossimi".

"Continua quindi a spron battuto la nostra campagna vaccinale e per metà luglio confidiamo di chiudere la prima dose per tutti gli iscritti e la prima settimana di agosto pensiamo di completare i richiami. Così a quel punto potremo smantellare il centro vaccinale del mercato coperto e renderlo disponibile per la Pro Loco e per la festa patronale. Se ci fossero delle necessità ne parleremo con l’Asl Alessandria e troveremo la soluzione in un’altra struttura della nostra città". Pane prosegue: "Martedì incontrerò l’Asl per parlare della campagna vaccinale ma pure del poliambulatorio di via Ortigara sul quale come Amministrazione comunale, tramite la casa di riposo che è proprietaria delle strutture, vorremmo fare un investimento grazie a fondi che il nostro vice sindaco Elisabetta Borgia ha reperito per ristrutturare i locali del distretto Asl. Vorremmo da loro ottenere qualche servizio aggiuntivo a quelli attuali e migliorare quelli presenti". Il dato dei contagi: "Da cinque giorni non abbiamo nessun positivo nuovo, mentre ora siamo a 26 attualmente positivi al Covid-19 e questa settimana il dato scenderà molto velocemente perché tanti ragazzi della scuola media e i loro genitori arrivano a fine quarantena. La buona notizia è soprattutto che si è fermato questo piccolo focolaio".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500