" />

cerca

Unione Montana Comuni Valsesia

La Pagina Bianca: assistenza, riabilitazione e stimolazione familiare

Entra nel vivo il sostegno ai malati di Alzheimer e Parkinson

pagina bianca

Varallo: dopo una attenta fase di progettazione, entra nel vivo il Progetto di assistenza, riabilitazione e stimolazione familiare “La Pagina Bianca”. Sabato 5 giungo, alle 9 presso il municipio di Pray in via Roma 21, si terrà la presentazione dell’articolata iniziativa, che garantirà un supporto importante a coloro che sono affetti da demenze e malattie neurodegenerative, come Alzheimer e Parkinson, ed alle loro famiglie.

“La Pagina Bianca” prende il via nella sede provvisoria di Pray, al pian terreno del Comune, messa a disposizione dall’Amministrazione di Pray: "A nome dell’Unione Montana dei Comuni della Valsesia ringrazio il sindaco Gian Matteo Passuello per averci fornito i locali che consentono l’avvio di questo ambizioso progetto - commenta l’Assessore ai Servizi Sociali dell’Umv, Francesco Nunziata - dall’inizio del 2021, quando abbiamo ricevuto la consistente donazione da parte del benefattore Achille Burocco, tutto lo staff ha lavorato intensamente, abbiamo preso contatti con esperti e formato collaboratori, ed oggi siamo orgogliosamente pronti per presentarci al territorio e soprattutto alle famiglie, che potranno fin da subito contare su un servizio completamente gratuito, attivabile su presentazione di documentazione sanitaria che certifica la malattia". 

La sede di Pray sarà il centro operativo dell’equipe, che qui accoglierà i familiari dei malati bisognosi di assistenza e terrà le riunioni organizzative per fornire ai pazienti l’assistenza domiciliare, fulcro dell’intero progetto, volto a garantire un’assistenza ad hoc per ciascun malato, così come indicato dai più moderni protocolli che riguardano queste patologie. "Nei prossimi decenni è atteso un ulteriore incremento di demenze e malattie neurodegenerative in genere – aggiunge l’assessore Nunziata – grazie a “La Pagina Bianca” il nostro territorio è pronto, a livello istituzionale, per rispondere alle esigenze di coloro che sono coinvolti in queste problematiche. Il progetto, ideato dalla nostra dirigente Renata Antonini e messo a punto dalla nostra equipe – aggiunge Nunziata – ha come obiettivo la capacità di agire sin dalle prime fasi della malattia, con interventi modulati e flessibili che rispondano ai bisogni, ai desideri e alle scelte delle persone, allo scopo primario di ridurre le conseguenze delle
malattie neurodegenerative". 

Alla mattinata di presentazione, che si concluderà con una piccola colazione, sul modello degli ormai collaudati e tanto apprezzati “Caffè Alzheimer”, parteciperanno diverse autorità, dal Presidente dell’Umv Pierluigi Prino ai Sindaci di Valsesia e Valsessera, oltre a diversi soggetti istituzionali e sociali a vario titolo interessati: "Sarà il punto d’inizio di un programma ambizioso ed importante – conclude Nunziata – che pone i servizi sociali dell’Unione Montana Valsesia all’avanguardia nella gestione di questo tipo di patologie: insieme al presidente Prino, ringrazio ancora una volta Achille Burocco, che ci ha permesso di realizzare questa importante iniziativa, e confido nella collaborazione costante di tutti i soggetti interessati".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500