cerca

Roasio - il paese con la valigia

Il Museo dell'emigrante compie 20 anni: visitabile nel fine settimana

Sono oltre 800 le foto e più di 300 i reperti tra oggetti e documenti

Roasio Museo dell'Emigrante

Museo dell'Emigrante: la sala dei pionieri

Roasio: il Museo dell’emigrante compie 20 anni ed è pronto ad accogliere i visitatori. Inaugurato il 22 aprile 2001, raccoglie le memorie di cinque generazioni di emigranti. Sono oltre 800 le foto e più di 300 reperti tra oggetti e documenti, ma solo una parte è esposta al museo, le altre sono consultabili o visibili in archivio.

L’esposizione vanta anche una vasta collezione di oggettistica africana, tra cui maschere rituali, statue, strumenti musicali e monili. Ad oggi sono 1220 il numero di persone di cui è presente una scheda (con almeno il nome e lo stato in cui sono emigrati). Cinquantadue invece i Paesi in cui si registrano le presenze. Le bandiere sventolanti all’esterno del museo sono 'solamente' 35 per questioni di spazio.

Tre le sale che raccolgono le testimonianze dell’emigrazione. Il museo, che ha sede nell’ex scuola elementare della frazione di Roasio Sant’Eusebio, da vent’anni è sostenuto da un dedito gruppo di volontari, e grazie alla generosità degli associati e dei visitatori. Le visite si svolgeranno, esclusivamente previa prenotazione, ogni sabato e domenica dalle 15 alle 18 fino ad ottobre. Per prenotarsi è necessario contattare la presidente Francesca Peretti al numero 016387818, oppure inviando una mail a [email protected] com. L’ingresso è libero.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500