" />

cerca

Giro d'Italia 2021

Conto alla rovescia per la tappa di Mera

Il quadro logistico dell’accoglienza sta prendendo forma

Giro d'Italia 2021 a Vercelli

Il passaggio del Giro d'Italia il 9 maggio a Vercelli (foto di Giorgio Morera)

A sei giorni dall’arrivo della tappa del Giro d'Italia a Mera, il quadro logistico dell’accoglienza sta prendendo forma in tutti i suoi dettagli, con particolare riferimento alla gestione del pubblico non organizzato, che si prevede arriverà in Valle per assistere al passaggio dei corridori, a seguito delle progressive riaperture previste dal Governo.
La conformazione del territorio è tale che l’eccessivo numero di autovetture in arrivo a Scopello, che andrebbero ad aggiungersi ai numerosi mezzi che seguono la gara, rischierebbe di creare situazioni difficilmente gestibili, sia per i parcheggi che per il deflusso verso valle: «Da settimane ormai stiamo lavorando per gestire gli spazi in modo razionale e sicuro – spiega il sindaco di Scopello, Andrea Gilardi, presidente del Comitato Tappa - Ci saranno molti mezzi a Scopello ed occorre fornire indicazioni chiare e precise, per evitare disagi a tutti».
Tutti gli spazi disponibili sono stati censiti e si è realizzata una cartina dettagliata che i visitatori potranno consultare per conoscere le opzioni a disposizione, ma Gilardi invita caldamente tutti gli appassionati ad individuare soluzioni alternative all’uso dell’autovettura per raggiungere Scopello: «I parcheggi a Scopello sono decisamente pochi, considerando che la maggior parte dello spazio disponibile deve essere riservato ai mezzi che seguono il giro – spiega il sindaco - Quindi proponiamo due alternative: per i camperisti si è predisposta un’area ad hoc a Scopa, dove si potrà sostare con il camper e spostarsi da lì verso Scopello a piedi o in bicicletta. Per tutti coloro che arriveranno nella giornata di venerdì 28 apposta per vedere la gara, consigliamo l’utilizzo della bicicletta per raggiungere Scopello: si può percorrere la pista ciclabile sicura e curata, adatta anche per una passeggiata delle famiglie. Le auto si potranno comodamente lasciare in sosta a Borgosesia, Quarona oppure a Varallo, dove sono stati individuati parcheggi, o in altri paesi che si incontrano salendo in valle, per poi proseguire verso Scopello in bicicletta. Va tenuto presente che la strada provinciale 299 da Varallo sarà interdetta al traffico intorno alle 12,30, ma in caso di congestionamento si rischia di dover chiudere anticipatamente. Tutte le opzioni di parcheggio si possono trovare sul sito www.alpedimera.it, nella pagina dedicata al Giro».
Anche la salita di Mera sarà ovviamente off limits per le autovetture, già dal giorno antecedente l’arrivo di tappa: essa potrà essere percorsa in bicicletta senza problemi, fino alle ore 12 di venerdì 28 maggio, o a piedi. Il pubblico potrà posizionarsi a bordo strada, dove si troveranno i volontari della Protezione Civile che si occuperanno di gestire la distribuzione degli affezionati in modo rispettoso delle norme di distanziamento in vigore.
Ai consigli per la logistica, il sindaco aggiunge un suggerimento per la pausa pranzo: «Informatevi presso i locali di Scopello e Mera – dice Gilardi – perché essendoci l’obbligo di pranzare all’aperto, i posti sono limitati: non per tutti ci sarà la possibilità di pranzare al tavolino, quindi è meglio verificare la disponibilità e, in caso di mancanza di posti, portarsi il pranzo al sacco potrebbe essere la soluzione migliore».

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500