cerca

Itacà Monferrato Off

Trino: appuntamento con "Il sabato nei villaggi"

Previste visite alla Cappelletta e a Pobietto

Sabato nei villaggi

La locandina dell'iniziativa

Il terzo appuntamento de “Il sabato nei villaggi – Cultura e natura nelle terre del Po”, giunto alla settima edizione, sabato 22 maggio toccherà anche il territorio trinese. Fa parte del programma di “Itacà Monferrato Off”, una serie di appuntamenti per avvicinarsi alla tappa di ottobre di “Itacà Migranti e Viaggiatori Festival del Turismo Responsabile” che giunge alla tredicesima edizione nazionale. Si tratta del primo e unico festival in Italia che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica, e tornerà a fare tappa nel cuore del Monferrato nella seconda settimana di ottobre, da venerdì 8 a domenica 10, con una anteprima lunedì 4 ottobre.

L’appuntamento tardo primaverile-estivo è composto invece da eventi organizzati da realtà associative che collaborano alla realizzazione della tappa monferrina e che affrontano, declinandolo in svariati modi, il tema guida dell'edizione 2021, il diritto di respirare. Tra questi c’è “Il sabati nei villaggi”, organizzato dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese in occasione della “Settimana Europea dei Parchi”, e che domani, sabato 22 maggio, nel pomeriggio, partirà da Trino per raggiungere Pobietto. Il ritrovo è alle 14,30 al Poetto, dove si trova il Parco delle Donne, intitolato a Chiarina Massimello, partigiana trinese, e ai premi Nobel Rita Levi Montalcini e madre Teresa di Calcutta. Uscendo da Trino c’è la chiesa della Madonna del Buon Consiglio, la Cappelletta, che sarà visitata sempre domani. Dopo la partenza dal Poetto si farà una breve e facile passeggiata, lungo l’argine, per raggiungere Pobietto, grangia di origini medioevali, che si trova nel territorio del Comune di Morano sul Po, e che ospita anche una delle sedi operative dell’Ente-Parco. A Pobietto, grazie alla disponibilità della famiglia Canepa che vi risiede, sarà possibile accedere nell’antica corte della grangia e visitare la chiesa di San Nicola, e visionare il Museo della civiltà contadina e della coltivazione del riso. L’Ente-Parco ha definito le modalità di riavvio dell’iniziativa nel rispetto delle attuali normative: si potrà partecipare previa prenotazione e il numero sarà contingentato. La partecipazione è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione, scrivendo a [email protected] inserendo cognome, nome e numero di telefono, oppure telefonando al 348-2211219. E’ necessario essere muniti di mascherina.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500