cerca

Ponte tra Gattinara e Romagnano

L'assessore regionale Gabusi si schiera con i sindaci

Lavori a rilento: "Assurdo che con le autorizzazioni si perda tempo"

Romagnano Sesia ponte crollato

Il ponte che collegava Romagnano Sesia e Gattinara, crollato durante l'alluvione dell'ottobre 2020

Cantiere a rilento per la realizzazione del nuovo ponte tra Romagnano Sesia e Gattinara: l’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi si schiera con i sindaci. In data 10 maggio sindaci e presidenti della Provincia di Vercelli, Novara e di Confindustria hanno scritto alla presidente della Regione Piemonte, ad Anas e al Ministero per le infrastrutture per avere informazioni sui lavori inerenti la ricostruzione del ponte caduto il 2 ottobre scorso.

Dopo la missiva sulla vicenda interviene anche l’assessore regionale Gabusi che precisa: "È assurdo che con tutte le autorizzazioni in mano si perda tempo perché un’azienda non riesce a fare la bonifica bellica in tempi ordinari. Già qualche settimana fa, dopo le segnalazioni dei sindaci che avevano notato un’inattività sul cantiere ci eravamo fatti carico, tramite Anas, di sostituire la ditta che doveva fare la bonifica bellica. Ora bisogna ripartire rapidamente".

Le procedure di ricerca degli ordigni bellici si stanno protraendo oltre il dovuto, da prima per la presenza di ferrite, poi per il cambio dell’azienda incaricata alle operazioni che di fatto non ha ancora riavviato il cantiere. "Purtroppo, è vero che, come evidenziano i sindaci, i lavori slitteranno di qualche settimana. Sappiamo che Anas sta seguendo con attenzione la vicenda ma sollecitiamo la ditta appaltatrice ad impegnarsi per recuperare il tempo perduto: è chiaro a tutti che i due Comuni non possono restare senza ponte, a maggior ragione in un contesto in cui le la soluzione si era trovata e le risorse economiche per la realizzazione dell’opera ci sono" conclude Gabusi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500