cerca

Parla il sindaco Pane

Trino: sale al 38% il numero dei vaccinati

"Puntiamo al 50% entro fine giugno"

Trino vaccinazioni

L'area dedicata alle vaccinazioni al mercato coperto di Trino

"Iscrivetevi alla vaccinazione contro il Covid-19, oggi è la cosa più importante per uscire da questa situazione complicata". Il sindaco Daniele Pane rinnova il suo invito ai concittadini e intanto Trino si conferma al vertice fra i comuni più vaccinati in assoluto: sta viaggiando in questo fine settimana verso il 38 per cento di residenti vaccinati con almeno una dose.

Prosegue la campagna vaccinale: "In settimana si è tenuta l’assemblea dei sindaci dei comuni dell’Asl di Alessandria ed è stato reso merito al lavoro di medici, infermieri ed amministrativi della nostra Asl tanto che col sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi abbiamo proposto il nome del commissario della nostra Asl, Valter Galante, come commissario regionale ai vaccini. A Galante va il nostro ringraziamento essendo al vertice di una struttura che funziona alla grande, tanto che l’Asl Alessandria è al vertice regionale per il numero di vaccinazioni effettuate, e il Comune di Trino lo è ancora di più. Nel fine settimana arriveremo a 2.550-2.600 soggetti vaccinati con la prima dose, pari a circa il 38 per cento dei residenti a Trino, e 1.140 vaccinati con la seconda dose, pari al 16,7 per cento dei trinesi. Questo grazie agli sforzi di volontari, Amministrazione comunale, medici e infermieri dell’Asl e alla sua struttura".

Pane aggiunge: "Questa settimana si è aperta la fase di pre adesione per la fascia da 55 a 59 anni, da lunedì toccherà alla fascia da 50 a 55 anni. Ci auguriamo che siano tantissime le adesioni, perché questo fine settimana dovremmo arrivare molto vicini a completare la fascia da 60 e 69 anni. Puntiamo a superare il 50 per cento di vaccinati entro la fine di giugno, grazie anche al supporto delle aziende che hanno a disposizione lunedì, martedì e mercoledì il centro vaccinale del mercato coperto. Nella settimana entrante avremo una riunione con le categorie produttive. Speriamo quanto prima che il commissario nazionale Figliuolo e la Regione Piemonte diano il via libera, e un adeguato numero di vaccini, per poter vaccinare tutte le età, specie per chi è più esposto come commercianti, aziende e servizi alla persona".

I dati del contagio: "Sono molto ondivaghi, questa settimana sono oscillati fra 15 e 20 positivi, a sabato siamo a quota 17 positivi al Covid-19 a Trino. Stiamo vivendo una fase, quella delle riaperture, con nuovi contagi, con una situazione che oscilla a seconda del numero di tamponi effettuati e del tracciamento che prosegue sempre nella nostra città. Quasi tutti i positivi godono di ottima salute, tranne rari casi con sintomi influenzali, e sono comunque persone giovani. Nei 20 casi positivi raggiunti a metà settimana, non abbiamo riscontrato anziani già vaccinati".

Pane termina con le altre notizie che riguardano Trino: "Venerdì abbiamo ospitato la campionessa di ciclismo Paola Gianotti, accolta dall’assessore Alberto Mocca, che ha inaugurato i nuovi cartelli che invitano al rispetto verso i ciclisti mantenendo un metro e mezzo di distanza in fase di sorpasso. Questo ha scatenato una diatriba sui social network con persone che hanno scritto che anche i ciclisti debbano rispettare le auto percorrendo le strade in fila indiana. La cartellonistica è rivolta al rispetto verso i ciclisti, ma certamente anche i ciclisti devono rispettare il codice della strada, le auto e e viaggiare in fila indiana, e le auto devono rispettare loro. A noi, come Amministrazione comunale, interessa molto il rispetto, da parte di tutti verso tutti e tutto: l’assessore Mocca spinge molto su questo aspetto e lo ha dimostrato con le campagne di sensibilizzazione sull’utilizzo corretto dei bidoni stradali, sulle deiezioni canine. Allo stesso modo lo sta facendo chiedendo il rispetto verso i ciclisti, e viceversa. Il rispetto ci vuole in tutto, sempre, al di là della cartellonistica".

Per terminare: "Venerdì c’è stata la prima riunione dell’assemblea dei sindaci dell’area di coesione che riunisce le terre del Monferrato casalese e le terre del Po, voluta da Federico Riboldi. Si è svolta al castello di Casale per eleggere sei membri del direttivo, ed io ho avuto il piacere e l’onore di essere eletto e lo farò per rappresentare tutta l’area della bassa vercellese. Trino è l’unico comune della pianura vercellese ad aver aderito finora, quindi sarà mio compito coinvolgere tutti gli altri paesi vicini come Palazzolo, Fontanetto Po, Crescentino, Rive, Tricerro, che tanto sono collegati con noi, perchè vogliamo collegare Monferrato e terre del Po in una rete di comuni per accedere a finanziamenti europei, migliorare la competitività del settore privato delle nostre imprese. C’è poi la partita del Recovery Plan e dei nuovi fondi europei tutta da giocare e se facciamo rete abbiamo più possibilità di accedervi".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500