cerca

Alice Castello - tutela ambiente

Domenica 18 aprile si raccolgono i rifiuti nei boschi

Iniziativa dei volontari del gruppo giovanile Den e della Pro Loco

Rifiuti abbandonati

Alice Castello: domenica 18 aprile si raccolgono i rifiuti nei boschi. Chi uscirà per fare una camminata è invitato a portare con sé un sacchetto e, al ritorno, a lasciare la spazzatura nell'area del parco di San Grato.

Le persone che frequentano i sentieri sanno quanto sia radicata l'abitudine di abbandonare scarti di ogni genere in mezzo alla natura. Da domenica si potrà compiere anche un gesto concreto. I volontari del gruppo giovanile Den e della Pro Loco, che hanno promosso l'iniziativa, saranno presenti dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 per ritirare i piccoli rifiuti raccolti dai propri concittadini. "Chi non si organizza da casa, potrà passare di lì e ricevere un sacchetto e un paio di guanti" aggiunge il sindaco Luigi Bondonno.

Nel caso si dovessero notare degli ingombranti (fenomeno anch'esso frequente) si potrà segnalare la loro posizione in maniera quanto più precisa possibile. "In un secondo tempo la sempre disponibile sezione locale dell'Antincendi Boschivi saprà suggerire come muoversi" aggiunge il primo cittadino.

Una simile giornata di raccolta era stata prevista per metà marzo, prima che l'inasprimento delle restrizioni anti-Coronavirus costringesse gli organizzatori al rinvio. "Quella di domenica servirà da 'prova' - precisa Bondonno - Se avrà successo, potrà diventare una consuetudine per le giornate festive primaverili".

L'obiettivo generale è infatti quello di sensibilizzare al rispetto per l'ambiente, che peraltro non passa solo dal corretto smaltimento dei rifiuti. Alcuni giorni fa ignoti hanno acceso un fuoco nella pineta in regione Celanda, nella quale i proprietari hanno collocato alcuni arredi per pic-nic accessibili a tutti. Le fiamme sono rimaste circoscritte, ma il rischio che si è corso è alto, come ha sottolineato il sindaco. "Abbiamo la possibilità di vivere vicino ai boschi, valvola di sfogo importante soprattutto di questi tempi e, aggiungo, la fortuna di avere un nostro compaesano che mette un suo bene privato a disposizione di chi transita da quelle parti - ha affermato Bondonno - Alla luce di questo, non avere rispetto della pineta è veramente irresponsabile".
 
 
 
 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500