cerca

Santhià - consiglio comunale

Cittadinanza onoraria a Liliana Segre, approvata all'unanimità

"La senatrice parte integrante della nostra comunità"

Liliana Segre

Liliana Segre

Santhià: Liliana Segre cittadina onoraria. Approvata all'unanimità dal consiglio comunale la proposta di cittadinanza onoraria alla senatrice Segre, deportata dal Binario 21 della stazione di Milano centrale al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau il 30 gennaio 1944. Il sindaco Angelo Cappuccio commenta: "Alla luce dei vili attacchi rivolti alla senatrice Segre ci sembra un atto importante farle sentire la vicinanza di tutta la città e consideriamo un onore averla come cittadina. Santhià è stata decorata al valor militare e nel corso di tutti questi anni  si è sempre battuta per la difesa dei diritti civili e per la conservazione della memoria storica di tutti coloro che, anche attraverso il proprio sacrificio, hanno contribuito a rafforzare i fondamentali valori civili di libertà, solidarietà e uguaglianza". 

In tutti questi anni Segre è sempre stata impegnata in prima linea, soprattutto portando la sua drammatica esperienza nelle scuole e promuovendo campagne per i diritti umani, contro l'indifferenza e per debellare il razzismo e l’antisemitismo. Il sindaco Cappuccio sottolinea inoltre: "Come amministrazione abbiamo ritenuto di interpretare il sentimento della popolazione santhiatese in quanto la storia di Liliana Segre, la sua esperienza, le sue azioni di alto valore a vantaggio della Nazione e dell’Umanità intera contro l’indifferenza della gente, che oggi come allora rischia di metterci davanti a violazioni dei diritti umani, sono le giuste ragioni per ritenere la senatrice parte integrante della nostra comunità". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500