cerca

Comune di Santhià

Da bocciofila a polivalente: la procedura per assegnare i lavori

Progetto da 900 mila euro: 'Trasformazione radicale'

Santhià bocciodromo

Il bocciodromo di Santhià sarà convertito in polivalente

Santhià: è partita la procedura per assegnare i lavori al bocciodromo. L'obiettivo del progetto, dal costo di 900.000 euro, è trasformare la struttura in un polivalente.

Il passaggio forse più significativo sarà lo smantellamento delle piste per le bocce, perché "il nuovo locale dovrà adattarsi a iniziative di vario genere" spiega l'assessore ai lavori pubblici Mattia Beccaro. Al contrario saranno realizzate nuove opere nella zona del palco, cioè una doppia postazione per la regia (con relativi impianti audio e video) nonché un retropalco al servizio degli spettacoli. "Ci siamo rivolti a un ingegnere acustico per migliorare il più possibile la sonorità della struttura" aggiunge Beccaro.

Anche l'aspetto esterno del polivalente sarà diverso dall'attuale bocciodromo. L'entrata della struttura sarà rivista e si renderanno più decorose le facciate. In più verrà rifatto il tetto e riqualificato l'impianto di riscaldamento, in modo da ridurre i consumi energetici. La trasformazione insomma sarà radicale. Anche perché, per acquisire tante nuove funzionalità, l'edificio dovrà sacrificare proprio quella che attualmente lo caratterizza.

"Per i giocatori di bocce abbiamo comunque una soluzione. Copriremo con una tensostruttura uno dei due campi che si trovano dall'altra parte della strada - afferma Beccaro - I lavori dovrebbero partire tra poche settimane". Invece per l'avvio del cantiere al bocciodromo bisognerà attendere ancora un po': l'importo consistente del progetto impone una procedura più lunga e articolata. Il primo passo sarà completato il prossimo 6 aprile, termine entro il quale le ditte dovranno inviare la manifestazione di interesse a partecipare alla gara d'appalto. A quel punto il Comune inviterà 15 di queste (selezionate tramite sorteggio) a presentare la propria offerta, tra cui sarà individuata la più conveniente. Dalla posa della prima pietra i lavori dureranno circa otto mesi, e ammonteranno a circa 716.000 euro. Ma al Comune il progetto costerà ancora di più, considerando anche i circa 82.000 euro per la progettazione, i 93.000 euro di iva e le altre spese necessarie. 


 
 
 


Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500