cerca

Cigliano - Santhià

Mille euro con le t-shirt dell'8 marzo: aiuto per le vittime di abusi

"L'importo servirà per arredare alloggi di emergenza"

T-shirt contro abusi sulle donne

Cigliano: le magliette dell'8 marzo sosterranno il centro Antiviolenza del Cisas di Santhià. Con i circa mille euro di offerte saranno acquistati nuovi arredi per gli appartamenti destinati alle donne vittime di abusi.

L'iniziativa benefica si era svolta in occasione della ricorrenza che rivendica pari opportunità tra i generi. Al centro c'era la distribuzione di una t-shirt disegnata dalla ciglianese Fabiola Vecchio e prodotta in collaborazione con Fabio Crittino, titolare di un marchio di abbigliamento. "Abbiamo consegnato ben 117 capi. Un risultato inatteso, considerato che questa campagna è durata appena una settimana" sottolinea Vecchio.

Ora, come promesso, tutto il ricavato è stato devoluto a sostegno delle donne vittime di violenza. In particolare a coloro che devono lasciare casa per riacquistare la propria autonomia, lontano dagli uomini cui sono soggiogate. "Abbiamo deciso di consegnare un buono spesa al centro santhiatese Ricomincio da Qui" spiega Vecchio. "Lo utilizzeremo per acquistare mobili ed altri arredi utili ai due appartamenti che stiamo predisponendo" aggiungono dal Consorzio Cisas. Nello specifico si tratta di un alloggio di emergenza, che accoglie le donne nelle ore immediatamente seguenti al loro allontanamento da casa, e di una abitazione di secondo livello, necessaria invece nelle successive fasi del percorso verso l'autonomia. Per acquisire questi due locali il Consorzio ha ottenuto un finanziamento dalla Regione. "Ringraziamo Fabiola per la sua iniziativa - sottolineano dal Cisas - Siamo molto contenti della sensibilità dimostrata dalle persone come lei, su queste tematiche così delicate".
 
 
 
 


Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500