cerca

Caresana - tenuta Castelletto

Uno striscione per ricordare le vittime del Covid di tutto il mondo

Iniziativa dell'ex sindaco e medico Sergio Cavagliano

Caresana chiesa San Giuseppe lavoratore

Lo striscione in memoria di tutti i morti della pandemia all'ingresso della chiesetta di San Giuseppe Lavoratore

Caresana: il 18 marzo 2020, la processione di camion militari che trasportavano fuori Bergamo centinaia di bare delle vittime della prima ondata di Covid-19. A distanza di un anno esatto l'Italia dedica una Giornata nazionale agli oltre 100mila morti della pandemia. Da nord a sud tante le città che hanno onorato, in vari modi, il ricordo. Tra questa anche Caresana. Alla tenuta Castelletto uno striscione campeggia sul portico della chiesetta intitolata a San Giuseppe lavoratore. Reca la scritta 'Ricordando le vittime Covid di tutto il mondo'. "La pandemia ha colpito ogni angolo di mondo: le vittime ci sono state in ogni dove. E' riduttivo onorare il ricordo solo dei morti italiani" precisa Sergio Cavagliano, proprietario della tenuta, già sindaco del paese nonché medico condotto. Una sottolineatura che, come lui stesso afferma, non ha alcun tono polemico, ma un sentimento di 'pietas'. Cavagliano, proprio nel giardino interno del Castelletto, nel maggio del 2019 aveva inaugurato una lapide dedicata ai tanti profughi morti in mare. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500