cerca

Tronzano - incidente Sp 11

La bimba trasferita all'Isola di Margherita: l'attendono lunghe cure

Dopo un mese in Rianimazione, ora è cosciente e respira da sola

Ospedale Regina Margherita di Torino

Torino, ospedale Regina Margherita: la bambina di Tronzano ha lasciato la Rianimazione. "L'attendono lunghe cure" precisano i medici.

Da ieri, giovedì 18, la piccola si trova in un nuovo reparto del nosocomio pediatrico, l'"isola di Margherita". "E' cosciente e respira da sola" affermano i sanitari, che tuttavia non nominano la parola "dimissioni": il percorso verso il ritorno a casa, a Tronzano, è ancora lungo.

Il termine che invece ricorre di più nei bollettini sanitari emessi nell'ultimo mese, cioè dalla sera dell'incidente stradale del 15 febbraio, è "attesa". Pochi giorni dopo essere stata intubata e sedata, la piccola tronzanese aveva subìto due interventi chirurgici alla colonna vertebrale e all'addome. Poi, la settimana scorsa, l'inizio del lungo processo di risveglio: il tubo per la respirazione è stato rimosso e la bambina è progressivamente tornata a uno stato cosciente.

Al suo fianco continuano ad esserci la comunità di Tronzano e ovviamente i genitori, che nel tragico schianto hanno perso la figlia minore Anna, di tre anni appena. L'impatto è avvenuto mentre la Fiat Punto con a bordo le due bambine, e condotta dalla loro mamma, transitava sulla provinciale 11 all'altezza dell'incrocio per Borgo d'Ale. La vettura, che era diretta verso Tronzano, si è scontrata con la Mercedes condotta da un uomo di Vercelli. Per chiarire la dinamica dell'incidente la Procura di Vercelli ha aperto un fascicolo, disponendo tra l'altro specifici esami sui due conducenti così da escludere l'eventuale assunzione di sostanze alteranti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500