cerca

Comune e Asl Alessandria

Trino: donato un tablet per la teleassistenza alla casa di riposo

Intanto i positivi in città salgono a 29

Tablet Trino

Pregnolato consegna il tablet a Chiocchetti

Commercio e mercati settimanali, la tele assistenza alla casa di riposo, punto vaccinale e situazione dei contagi, l’avanzamento della campagna vaccinale. Amministrazione comunale, Cda dell’ex Ipab e Asl Alessandria fanno il punto della situazione.

"Lavoriamo per far lavorare la gente - esordisce l’assessore al commercio Roberto Gualino - Col ritorno in zona rossa sono tornate le modifiche al mercato che continua a svolgersi per l’alimentare il mercoledì e il sabato in piazza Mazzini, mentre per le altre categorie alle quali è consentito lavorare abbiamo ripristinato l’ordinanza del sindaco del novembre scorso e pertanto il martedì e il venerdì dalle 8 alle 13 si svolge in piazza Audisio, per circa otto postazioni, il mercato degli ambulanti extra alimentari, titolari di un posteggio assegnato al mercato trinese, che possono operare. Si tratta delle merceologie consentite dall’allegato 23: fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati". Gualino aggiunge: "Anche questa volta abbiamo voluto dare un segnale forte per dare modo di lavorare a chi può farlo, nel rispetto delle regole e al di là delle ingiustizie che questi decreti portano con le loro chiusure. Fa specie che dopo essersi messi in regola con i vari protocolli, seguendo tutto alla lettera, ora, commercianti fissi e ambulanti, ci si trovi di nuovo in gran parte a dover tenere chiuso. Tutto questo a un anno dallo scoppio dell’emergenza Covid-19, vuol dire che il precedente Governo ci ha dormito un po’ su per troppi mesi. Queste regole per chi le lancia possono rivelarsi un boomerang tanto che al momento di riprenderlo gli si paralizzano le mani e lo prende in faccia". 

Il progetto della tele assistenza dei degenti dell’azienda pubblica di servizi alla persona “Sant’Antonio Abate" da parte dei loro medici curanti è pronto per essere avviato. Nelle scorse settimane l’azienda aveva acquistato i dispositivi che rilevano i parametri clinici grazie ad un contributo straordinario erogato dal Comune di Trino, ed è ora si è aggiunto un tablet, necessario per la diffusione delle comunicazioni a distanza, che è stato consegnato dalla presidente dell’Associazione Trinese Amici Pompieri Aps Alessandra Pregnolato a nome di tutte le associazioni trinesi di volontariato. La consegna è avvenuta nelle mani del presidente del Cda della casa di riposo Maurizio Chiocchetti che ha così commentato: "Non poteva giungere dono più gradito in una situazione come quella che stanno vivendo strutture come la nostra. Grazie alla collaborazione del direttore sanitario, dei medici di base e delle infermiere presenti in struttura, potremo fornire agli ospiti un’assistenza sanitaria all’avanguardia grazie alle visite e alle diagnosi consentite dalla moderna tecnologia".

Il punto vaccinale: oggi tra 180 e 200 trinesi delle classi 1940 e 1941 si recano a Casale Monferrato per ricevere la prima dose di vaccino, mentre i primi 90 ad averla ricevuta tre settimane fa oggi a Trino ricevono il richiamo. Da settimana prossima invece verrà attivato il nuovo punto vaccini trinese al mercato coperto di piazza Comazzi per tre linee vaccinali in grado di somministrare un centinaio di dosi al giorno ciascuna. Sarà attivo nelle giornate di giovedì e venerdì e quindi si potrebbe arrivare fino a 600 vaccinati a settimana. Verranno così ultimati i vaccini per gli over 80 e si inizierà con gli over 70. La situazione dei contagi a Trino: "Siamo saliti a 29 positivi - spiega il sindaco Daniele Pane - L’aumento è determinato da due nuclei famigliari numerosi e collegati fra di loro". L’andamento della campagna vaccinale dell’Asl Alessandria: al 16 marzo sono state effettuate 60.680 vaccinazioni sull’intero territorio, di cui 44.147 prime dosi e 16.533 seconde dosi. Sono stati vaccinati 18.371 anziani ultraottantenni dei 35.572 che al 14 marzo avevano espresso la loro adesione. Sono proseguite, fino alla sospensione del vaccino AstraZeneca di lunedì 15 marzo, le vaccinazioni di personale scolastico, 5.909 prime dosi somministrate su 8.473 adesioni ricevute al 14 marzo, e forze dell’ordine, 1.460 somministrazioni, tutte quelle richieste al 14 marzo. L’Asl fa una raccomandazione: anche a seguito della vaccinazione si invita la popolazione a rispettare le misure efficaci nel contrastare la diffusione del coronavirus, lavare frequentemente le mani, mantenere il distanziamento e utilizzare le mascherine. Dal 15 marzo è attiva la raccolta delle adesioni per le persone in età compresa tra i 70 e i 79 anni, nati tra il 1° gennaio 1942 e il 31 dicembre 1951, attraverso il sito ilpiemontetivaccina.it, e quella per le persone "estremamente vulnerabili". Queste ultime saranno inserite dal proprio medico di famiglia nel sistema di prenotazione delle vaccinazioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500