cerca

Crescentino

"Il nostro territorio ha pagato un duro tributo alla pandemia"

Il sindaco Ferrero nella giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid

Crescentino bandiere mezzasta

Oggi 18 marzo è la giornata nazionale in memoria delle vittime Covid-19. Anche Crescentino bandiere a mezz’asta e alle 11 un minuto di silenzio. Il 17 marzo la commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato all’unanimità il ddl che istituisce per il 18 marzo la giornata per le vittime del Covid. Una data scelta per ricordare quando, il 17 marzo 2020, a Bergamo i camion dell’esercito hanno trasportato centinaia di bare. Un’immagine rimasta viva nella memoria di tutti. "Una giornata in cui ricordiamo tutti coloro che non ci sono più, una giornata in cui ricordiamo tutti i sacrifici quotidiani a cui ancora oggi siamo chiamati, una giornata in cui dobbiamo riflettere" esordisce il sindaco Vittorio Ferrero. Crescentino con all’attivo oltre 220 positivi ha toccato con mano gli effetti della pandemia. "Oggi le bandiere cittadine sono a mezz’asta. Il nostro territorio ha pagato duramente questa pandemia. Non dimenticheremo mai coloro che non ci sono più. Alle 11 sarò, come ogni altro sindaco d’Italia, davanti al Municipio per osservare un minuto di silenzio" conclude il primo cittadino.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Gamba Renzo

    Renzo

    Gamba

    15:03, 18 Marzo 2021

    Mr

    É giusto ricordare cittadini tragicamente scomparsi per causa della terribile pandemia. Ma non dimentichiasmo i cittadini che sono ancora vivi !

    Rispondi

    Report