cerca

investimenti comunitari

Il riso risponde alle nuove sfide dell'agricoltura europea

Incontro di Coldiretti per discutere sulla nuova Pac

Paolo Dellarole e Sara Baudo

Paolo Dellarole, presidente Coldiretti Vercelli-Biella, e Sara Baudo, presidente Coldiretti Novara-Vco

"La coltivazione del riso risponde alle nuove sfide dell'agricoltura europea, tra cui il cambiamento climatico, la carenza delle risorse idriche e il declino della biodiversità". Così Paolo Magaraggia, responsabile Relazioni con le Istituzioni Ue Coldiretti a Bruxelles, ha descritto l'importanza della risicoltura nell'ottica della nuova Pac (Politica agricola comune), che inizierà il 1° gennaio 2023 e per la quale è in corso un confronto all'interno delle associazioni di categoria per recepirne le linee guida e godere dei finanziamenti che ricadranno sul territorio.

Di Pac si è discusso lunedì 8 marzo in una diretta trasmessa su Facebook dalla Coldiretti Vercelli-Biella e Novara-Verbano Cusio Ossola. All'incontro, coordinato da Paolo Dellarole, presidente di Coldiretti Vercelli–Biella con delega al settore risicolo, e da Sara Baudo, presidente Coldiretti Novara–Vco, erano presenti da remoto anche Franco Ramello, responsabile Area Economica Coldiretti Piemonte, Emanuele Occhi, dell'Area Azione Economica Confederazione Nazionale Coldiretti - settore Grandi Colture, e Roberto Moncalvo, presidente Coldiretti Piemonte.

Gli interventi hanno evidenziato in particolare la rilevanza delle colture risicole nel complesso della Pac, che si prefigge nove obiettivi nello sviluppo dell'agricoltura comunitaria: garantire un giusto reddito, aumentare la competitività, riequilibrare la filiera, contrastare i cambiamenti climatici, tutelare l'ambiente, conservare i paesaggi e la biodiversità, sostenere il ricambio generazionale, rivitalizzare le aree rurali e proteggere la salute e la qualità del cibo.

In questo senso, ha sottolineato Magaraggia, il contributo ambientale del riso svolge una funzione di riserva, regolazione e filtro naturale delle acque, conserva la biodiversità e contrasta il fenomeno di salinizzazione (quindi di desertificazione dei terreni).

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500