cerca

Causa Covid

Crescentino, 8 marzo senza celebrazioni

"La festa verrà riproposta in un momento più propizio"

croce rossa crescentino

Cri, Anpi e Lilt sospendono le iniziative per la festa della donna.
E’ il presidente della Croce Rossa Vittorio Pasteris ad annunciare: «La preoccupazione per la nuova ondata di casi di Covid-19 ci impone di rinviare il programma della festa dedicata alle donne. Voglio però ricordare la bella frase posta sulla locandina: “meglio aggiungere vita ai giorni, che giorni alla vita”, è molto significativa». La pronunciò Rita Levi Montalcini, e Marilena Vittone, presidente di Anpi, l’ha proposta per caratterizzare la locandina che avrebbe dovuto informare la cittadinanza del programma che si andava definendo. Nelle ultime settimane le volontarie di Anpi, Cri, Lilt avevano lavorato all’organizzazione di una sobria ma molto sentita iniziativa, in linea con le disposizioni di sicurezza causa Covid-19; mentre passavano i giorni la situazione peggiorava, costringendo a tagliare il programma fino a sospenderlo a data da destinarsi.
«La festa verrà riproposta in un momento più propizio, quando ci si potrà incontrare con serenità, e non con l’ansia e l’incertezza che contraddistingue questo momento» conclude sconsolato Pasteris; Anpi consegnerà comunque i riconoscimenti, in forma privata.
Lo Sportello di Ascolto opera da cinque anni, e per ricordare questo primo importante anniversario è stata realizzata una pubblicazione, grazie al sostegno di Fondazione Crv, che avrebbe dovuto essere presentata a sorpresa il 6 marzo.
Lo Sportello offre ascolto attivo alle persone che si trovano in momenti di disagio per violenza subita, praticata o assistita in contesto familiare e non, che temono per sé e per i propri cari, e svolge attività di sensibilizzazione.
Lo Sportello è attivo al numero 335.10.22.092, nei giorni di lunedì dalle ore 20,00 alle ore 21.30; martedì dalle 18,00 alle 20,00; venerdì dalle 13,00 alle 15,00.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500