cerca

Servono 50.000 sottoscrizioni

Raccolta firme per la "legge contro la propaganda fascista e nazista"

L'iniziativa di un gruppo di trinesi

Legge fascismo

Si può firmare anche a Trino per la proposta di legge di iniziativa popolare contro la propaganda fascista e nazista. A renderlo noto è un gruppo di trinesi composto da Giorgio Cognasso, Giuliana De Gasperi, Bruno Ferrarotti, Maurizia Gnemmi, Patrizia Massazza e Giovanni Tricerri.

I cittadini scrivono che anche a Trino, come in tutti i Comuni italiani, è possibile sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare 'Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti': "Di fatto si chiede di istituire il reato di 'propaganda del regime fascista e nazifascista' punendo nello specifico 'chiunque propaganda i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco, ovvero dei relativi metodi eversivi del sistema democratico, anche attraverso la produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli a essi chiaramente riferiti, ovvero ne fa comunque propaganda richiamandone pubblicamente la simbologia o la gestualità, con la reclusione da sei mesi a due anni'. Inoltre si chiedono pene più severe se la propaganda avviene online e se 'il fatto è commesso con modalità ed atti espressivi dell’odio etnico o razziale'. Sarà possibile presentare al Parlamento questa proposta di legge solo dopo aver raccolto, entro il 31 marzo , almeno 50.000 firme di cittadini elettori".

I trinesi concludono: "L’ iniziativa è stata promossa dal sindaco di Sant’Anna di Stazzema, piccolo paese della Versilia, medaglia d’oro al valor militare, segnato da una delle più tragiche stragi civili messe in atto dai militari tedeschi nell’agosto 1944, con la connivenza dei fascisti locali. Invitiamo i nostri concittadini a sottoscrivere la proposta della 'Legge antifascista Stazzema' recandosi all’ufficio anagrafe/stato civile previo appuntamento, nella consapevolezza che le libertà e le conquiste sociali odierne sono, innanzitutto, il frutto del sacrificio di chi ha combattuto contro il nazifascismo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500