cerca

Moncrivello

Un'area pubblica lungo la strada verso il santuario di Miralta

L'immobile fatiscente donato al Comune sarà demolito

Moncrivello via Miralta

L'immobile da demolire in via Miralta

Moncrivello: una casa fatiscente è stata donata al Comune. Sarà demolita per lasciare spazio a un'area pubblica, proprio all'inizio della strada diretta al santuario di Miralta.

Le pratiche per il passaggio di proprietà dovrebbero terminare a breve, quindi «appena possibile», afferma il sindaco Massimo Pissinis, arriveranno le ruspe.

Il primo passo verso questa soluzione è stato compiuto da chi questa casa l'ha posseduta per molti anni: Giovanni Zaretto, moncrivellese classe 1934 ma residente da tempo a Torino. Rimanendo vuoto, l'edificio di via Miralta 4 si è man mano deteriorato fino a rappresentare un pericolo per le proprietà confinanti. Di qui la proposta di Zaretto di cedere l'immobile al Comune, che ha accettato. Ora l'ente si impegnerà a destinare l'area a opere di pubblica utilità, mentre a ricordo della donazione sarà apposta una targa che riporterà il nome del benefattore e quelli delle sue famiglie paterna e materna, cioè Zaretto e Pissinis.

I lavori dovranno iniziare con rapidità proprio a causa del rischio cedimenti nell'area, che comprende un'abitazione, un cortile e un fienile già in parte crollato. «L'idea è di dividere lo spazio in due parti - afferma il primo cittadino - Una ospiterà posti auto, l'altra invece un deposito coperto per gli attrezzi del Comune». La strada su cui si affaccia l'ormai ex casa Zaretto è quella che collega il paese al santuario di Miralta, ed è piuttosto frequentata da camminatori e sportivi. Agli occhi dell'amministrazione, che punta a valorizzare il turismo e le produzioni locali, è quindi uno dei percorsi da cui può passare il rilancio del paese e della sua collina

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500