cerca

La contessa di Pralormo ha donato 600 bulbi

Un angolo di Messer Tulipano a Crescentino

In primavera la fioritura a parco Tournon

bulbi tulipani a Crescentino

La contessa di Pralormo dona 600 bulbi di tulipano a Crescentino.
Il primo contatto tra i due comuni è nato durante i mesi del lockdown quando Laura Ponzetto, insegnante all’Agraria, aveva invitato i suoi alunni a una visita virtuale nei giardini del castello di Pralormo, dov’era in corso la fioritura dei tulipani. «La contessa – ha raccontato Ponzetto - aveva guidato virtualmente gli alunni tra le colorate aiuole, trasmettendo loro la sua passione per la coltivazione di questo fiore e aveva invitato gli alunni a recarsi al castello nell’autunno 2020 per assistere dal vivo al piantamento dei bulbi».
A causa della pandemia la visita non si è potuta effettuare ma Consolata Pralormo, ideatrice di “Messer Tulipano”, manifestazione florovivaistica che si svolge ormai da vent’anni nel parco del Castello di Pralormo, ha inviato i bulbi che sono stati messi a dimora in un’aiuola del parco Tournon da alcuni addetti della squadra manutenzione comunale, coordinati dal vicesindaco Luca Lifredi.
«I bulbi, di varietà particolare – ha commentato ancora la contessa - annunceranno l’arrivo della bella stagione con un effetto scenico meraviglioso in un angolo verde della città».
L’assessore alla cultura Antonella Dassano si è subito dimostrata entusiasta del progetto e ha già concordato con l’ideatrice dell’evento una visita da effettuare in presenza in primavera al castello di Pralormo, sempre se la condizione pandemica lo consentirà. «Ringrazio di cuore la contessa per la sensibilità dimostrata – ha concluso Dassano - e i ragazzi del Calamandrei per l’idea originale che hanno avuto».
Inizia così una collaborazione tra il Comune di Crescentino, la sezione agraria “Piero Calamandrei” di Crescentino dell’Istituto Comprensivo Ferraris di Vercelli e il castello di Pralormo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500