cerca

Coronavirus

Aumentano i contagi ad Alice Castello, in calo invece a Borgo d'Ale

Riaperto l'asilo dove erano stati riscontrati casi di positività

Coronavirus: ad Alice Castello i contagi risalgono a 24. A Borgo d'Ale si registra invece una diminuzione, e la scuola dell'infanzia ha riaperto i battenti dopo i casi scoperti a fine anno.

I giorni precedenti le festività sono stati cruciali per l'andamento dell'epidemia, in entrambi i paesi. A Borgo d'Ale è successo che il Coronavirus si è diffuso nella scuola di via Cavour, primo e unico plesso del paese finora colpito. Ad essere contagiati sono stati alcuni bambini, 2 maestre e una bidella. Tuttavia non è stato necessario imporre alcuna chiusura, visto che le vacanze hanno di fatto sostituito la quarantena. "Da giovedì 7 gennaio le aule sono regolarmente aperte" riferisce il sindaco Pier Mauro Andorno, anche lui costretto a trascorrere le feste in isolamento per la positività al Covid-19. "Ora sono guarito e ho ripreso le mie attività" afferma.

In generale la linea dei contagi sembra aver imboccato la discesa: merito in particolare della progressiva riduzione di casi nella rsa, dove a inizio dicembre erano 39 gli anziani positivi al tampone. Ora sono 6, secondo l'ultimo aggiornamento del primo cittadino, mentre i contagiati in paese sono in totale una quindicina.

Contagiati che invece aumentano ad Alice Castello, dove l'inversione di tendenza si è notata sempre nei giorni precedenti il Natale. Il 16 dicembre i positivi al tampone erano appena 3, a Capodanno erano cresciuti a 12, ora sono 24, di cui uno ricoverato in ospedale. "Negli ultimi due mesi i numeri sono raddoppiati rispetto a quelli registrati a marzo e aprile - sottolinea il sindaco Luigi Bondonno - Da inizio pandemia circa un centinaio di Alicesi si sono ammalati di Covid-19. Una decina di loro sono stati ricoverati e, fra questi, 3 persone, già affette da altre patologie, sono decedute".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500