cerca

Per Emergency

"Salite, discese toste: tappa impegnativa. Ma il bosco dà energia"

L'impresa di Gianpaolo Fattori che arriverà fino a Santiago de Compostela

Cammino Giorgio Fattori

49° giorno di Cammino da Casalmaggiore a Santiago de Compostella da Audressein a Juzet d'Izaut, tappa di 30 chilometri. Secondo i cartelli del cammino, da Portet d'Aspet a qui dovevano essere 14, per un totali di 26, ma pur seguendo il percorso sono 30.

Salite toste, ma ancora di più le discese. Foglie, spesso con poca visibilità per la fitta vegetazione, le pendenze e i stretti sentieri, hanno reso questa tappa davvero impegnativa. Se non erro è la più tosta dell'intero Cammino Piemontese Pirenaico. Purtroppo, quasi non aveva senso tutta questa fatica, perché non si vedeva nulla, salvo in un paio di occasioni. Ma il bosco, dà energia.

  

Gianpaolo Fattori dal 23 aprile, giorno del suo 64° compleanno, ha iniziato un fantastico cammino dalla sua città, Casalmaggiore, fino a Santiago di Compostela, che lo porterà a percorrere circa 3.000 chilometri a piedi. Per questa impresa, Gianpaolo ha scelto di sostenere il Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Sulaimaniya di Emergency in Iraq, con l’obiettivo di raccogliere 23.500 euro per regalare 100 protesi alla gamba per le vittime delle mine antiuomo che continuano a martoriare il Paese. Il suo sogno? Dare loro la possibilità di poter camminare e correre nuovamente, per vincere questa guerra che vede come sempre i civili come bersagli.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500