cerca

Emergency

"Anche voi potete darmi una mano nel mio viaggio"

Gianpaolo Fattori è arrivato al 19° giorno di cammino verso Compostela

Gianpaolo Fattori

"Alcuni sanno che questo viaggio dovevo farlo con un amico. Un viaggio condiviso in tutto, anche nelle spese. Purtroppo, un problema di salute lo ha bloccato, ma io non potevo abbandonare il progetto di Emergency e sono partito lo stesso".

E' l'appello di Gianpaolo Fattori, che è arrivato al 19° giorno di Cammino da Casalmaggiore a Santiago de Compostela, nella tappa Briancon - L'Argentière - la Bessée. "Solo 18 km in Paradiso, le foto parlano da sole", commenta. "Vi chiedo di aiutarmi e sostenermi, se potete, acquistando il mio libro, "La Mia Francigena", scrivendo una mail a [email protected] Chi l'ha già acquistato, può sempre regalarne una copia. In questo modo mi sarete di grosso aiuto", fa sapere Fattori, il cui viaggio, partito lo scorso 23 aprile, lo porterà a percorrere a piedi circa 3.000 chilometri. 

Per questa impresa, Gianpaolo ha scelto di sostenere il Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Sulaimaniya di Emergency in Iraq, con l’obiettivo di raccogliere 23.500 euro per regalare 100 protesi alla gamba per le vittime delle mine antiuomo che continuano a martoriare il Paese.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500