cerca

Le novità

Le piscine riaprono il 15 maggio, le palestre il 1° giugno: le regole

Il governo dà il via libera al protocollo sullo sport validato dal Cts

Palestre

Ora sono arrivate anche le date ufficiali: il 15 maggio per le piscine e il 1° giugno per le palestre. Il Governo dà il via libera allo sport: dopo l'approvazione del Comitato tecnico scientifico convalida il protocollo per la ripresa delle attività.

Le prime a ripartire saranno le piscine che potranno aprire da sabato 15 maggio. L'esecutivo ha anche disposto le regole che dovranno essere rispettate: all’ingresso bisogna misurare la temperatura; in vasca bisogna mantenere una distanza di 7 metri quadri, fuori si deve assicurare una superficie di almeno 10 metri quadri per ogni ombrellone; la sistemazione di sedia sdraio e lettini dovrà essere effettuata con percorsi dedicati in modo da garantire il distanziamento di almeno 1,5 m tra le persone che non appartengono allo stesso nucleo familiare.

Le palestre, invece, dovranno aspettare fino al 1° giugno. Fino al momento di iniziare l'attività bisognerà sempre indossare la mascherina e la distanza tra le persone non potrà essere inferiore ai due metri. Sarà obbligatorio misurare la temperatura all’ingresso e differenziare i percorsi di entrata e di uscita, mentre per i bambini non potrà esserci più di un accompagnatore. Bisognerà, se possibile, utilizzare tappetini propri, altrimenti devono essere igienizzati ad ogni sessione di allenamento.
Si deve arrivare già vestiti adeguatamente alle attività o in modo tale da utilizzare spazi comuni per cambiarsi e muniti di buste sigillanti per la raccolta dei rifiuti potenzialmente infetti. Se l’attività sportiva viene svolta all’aperto la distanza può essere di 1 metro.

In tutto i luoghi dove si pratica sport dovrà essere mantenuto per 14 giorni l'elenco dei clienti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500